Istituto di Tutela e Assistenza Lavoratori – Notizie e aggiornamenti

0
4494
patronato-ital

patronato-italLAVORATORI PATRONATO ITAL  opera presso il consolato d’Italia a S/C de Tenerife, circa, ogni quaranta giorni.

Il Patronato ITAL, offre servizi completamente gratuiti e inerenti alla previdenza sociale.

Si rivolgono a: 

  • lavoratori o pensionati, italiani e residenti all’estero o stranieri che abbiano lavorato anche in Italia;
  • italiani con necessità di appoggio e consulenza su tematiche sociali e assistenziali. 
  • I servizi principali sono:
  • appoggio e assistenza per il riconoscimento di tutti i tipi di pensioni
  • calcolo dei contributi italiani e esteri attraverso il computo dei periodi lavorati nei diversi Stati.
  • RED/EST, cioè dichiarazione dei redditi per tutti i pensionati italiani che devono comunicare all’INPS qualsiasi variazione di entrate.
  • qualsiasi mansione relazionata con gli enti previdenziali italiani (trasferimento della pensione, cambio di banca, inserimento del periodo militare, riscatto dei contributi, informazioni….)
  • informazioni su copertura sanitaria

 PREVIO APPUNTAMENTO.
 Elettra Cappon – Responsabile ITAL Spagna
 Barcelona
Tel: 34.93.304.6885; fax: 34.93.304.6828
Cell. 34 633 260 709            34 633 260 709      
 *****************************************************************

ARTICOLO DICEMBRE

CITI BANK: ISTRUZIONI PER L’USO

Dal 1º novembre 2011 i pensionati INPS hanno iniziato a ricevere una busta formato A4 dall’Inghilterra, in cui si spiega il passaggio dall’ICBPI alla CITI BANK, elencando i documenti da preparare e spedire a Londra.

Alla luce delle telefonate ricevute finora e dei numerosi dubbi manifestati dai pensionati, spieghiamo brevemente cosa succederá con la nostra pensione e cosa devono fare i nostri pensionati per non incorrere nella sospensione dell’erogazione.

A partire dal 1º febbraio 2012 la banca che paga le pensioni all’estero non sará piú l’Istituto Centrale delle Banche Popolari Italiani, ma la CITI BANK. Ció significa che l’INPS, il nostro ente previdenziale, trasmetterá il pagamento alla CITI la quale, a sua volta, lo verserá nei conti correnti individuali che non subiranno variazioni.

La CITI chiede due certificati, entrambi contenuti nel bustone arrivato a domicilio: 

  1. un certificato di ESISTENZA IN VITA (foglio giallo), che dovranno inviare tutti i pensionati entro il 2 aprile 2012. Il Consolato d’Italia a Santa Cruz de Tenerife lo puó validare; altrimenti, lo si puó firmare davanti ad un notaio o a un funzionario del Registro Civil (in questo caso, meglio il modulo in lingua spagnola), che dovrá apportare i propri dati, timbro e firma. I pensionati dovranno controllare che i dati personali siano stati scritti bene dalla CITI (nome e cognome, numero della pensione, indirizzo). In caso contrario, dovranno chiamare il numero gratuito 900 814182 e specificare il problema. Il personale del call center valuterá se spedire un bustone nuovo o se correggere eventuali errori a penna. Si prega di non correggere i dati sbagliati di propria iniziativa, ma di chiamare il call center che fornitá istruzioni.
  2. la dichiarazione di conto corrente congiunto, che dovranno inviare solo coloro che hanno il conto bancario cointestato, o che hanno fornito una delega ad una seconda persona. Coloro che hanno il conto corrente esclusivamente a nome proprio non devono inviare questo documento.

I due certificati devono essere inviati con le buste giá indirizzate, contenute nel plico arrivato a casa.
Devono inoltre essere accompagnate da un documento di identitá in vigore.

In mancanza di tale documento, si puó inserire la copia di una bolletta o la prima pagina di un estratto conto bancario. 

Si raccomanda di leggere bene le spiegazioni, che il bustone contiene in due lingue.

É molto importante che tutti i pensionati INPS che non hanno ricevuto il bustone, chiamino al 900 814182 per richiederlo, perche’ significa che la CITI ha l’indirizzo sbagliato o incompleto!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

75 − = 67