Canarie ELEZIONI MUNICIPALI 2019 – noi Italiani abbiamo il diritto/dovere di votare

0
171

Canarie. ELEZIONI MUNICIPALI 2019: noi Italiani abbiamo il diritto/dovere di votare

È doveroso andare a votare? Per noi di ABIC la partecipazione al  voto è un dovere morale perché riteniamo che sia nostro dovere impegnarci per contribuire al bene comune; nelle società democratiche tale impegno si declina anche – ma non solo – nell’esercizio del voto, e questo è molto importante anche se viviamo in un Paese straniero.

Noi ” italo-canari ” siamo ospiti di una Nazione che non è la nostra; come Associazione Benefica Italo Canaria ( ABIC ) invitiamo tutti i nostri connazionali ad iscriversi alle liste elettorali e a votare per le elezioni amministrative.  In qualità di migranti oltre a dover mantenere un comportamento esemplare è importante che siamo presenti, attivi nella società che ci ospita; per questo è essenziale partecipare al voto a prescindere dall’orientamento politico di ciascuno di noi.

Partecipare alle votazioni è importante, è una forma di integrazione e partecipazione sociale; non a caso i primi che ci raccomandano di  votare sono proprio gli esponenti politici locali, che considerano la nostra comunità “hermana” soprattutto nel sud di Tenerife,  dove la presenza di italiani è molto significativa (siamo più di 30.000).

Per i cittadini Italiani regolarmente residenti e non ancora ancora iscritti alle liste elettorali spagnole la richiesta  può essere presentata dal 1 Dicembre 2018 al 30 Gennaio 2019 presso il Servicio de Atención al Ciudadano (SAC) del proprio comune (Ayuntamiento) di residenza.

Aggiornamenti ABIC

La  Associazione Benefica Italo Canaria – Zenit ( ABIC ) prosegue con la sua attività al servizio della società. Ancora una volta ringraziamo i tantissimi cittadini, società, enti pubblici e privati che ci appoggiano nelle nostre iniziative e  progetti solidali a favore delle persone in difficoltà, dell’ambiente, della cultura e della salute. Un grazie particolare al Cabildo e agli Ayuntamientos di Tenerife, La Gomera e La Palma che ci aiutano in moltissime forme e occasioni. Tutti insieme sono loro che ci permettono di affrontare e contribuire a risolvere i problemi di molti italiani che si rivolgono ad ABIC. È il rovescio della medaglia della realtà prospera e agiata con cui soprattutto nel sud dell’Isola siamo abituati a confrontarci, una realtà costituita da connazionali che vengono a trovarsi in condizioni di assoluta necessità: famiglie con figli piccoli che da un giorno con l’altro si ritrovano in strada, giovani che hanno perso tutto, donne sole, maltrattate, che per sfuggire alla violenza rinunciano a tutto e dormono per strada…

Approfittiamo per informare che abbiamo sospeso momentaneamente la distribuzione in strada di cibo, coperte e vestiti agli indigenti; a causa delle reazioni violente da parte di alcuni (per ubriachezza, droga o problemi di instabilità mentale), abbiamo deciso di rivedere le modalità del nostro intervento al fine di evitare gravi conseguenze ed operare in condizioni di sicurezza.

Per finire, un GRAZIE speciale alle Amministrazioni Comunali e al periodico  ViviTenerife,  che da anni ci seguono e appoggiano in ogni modo il nostro quotidiano impegno di solidarietà.  

Guido Gianoli 

Presidente ABIC

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

50 − = 40