Capelli rovinati dal sole? Ecco alcuni impacchi naturali per capelli

0
456
Young woman washing hair in bathtub

Capelli rovinati dal sole? Ecco 5 rimedi naturali

Capelli rovinati durante le vacanze? Niente paura, ci pensa la natura! Ecco 5 rimedi da piante e frutta che rimetteranno in sesto il nostro cuoio capelluto senza effetti collaterali. Anche in questo caso gli ingredienti che la natura ci mette a disposizione ci aiuteranno a contrastare gli effetti più deleteri. Ecco 5 impacchi naturali per capelli che vi aiuteranno a rimediare a questo problema.

Miele e olio d’oliva Il miele, sebo regolatore naturale, con proprietà emollienti e idratanti, vi aiuterà. Con questo elemento andremo a produrre una maschera che vi aiuterà a combattere i capelli rovinati e disidratati. Anche se la causa non è l’eccessiva esposizione al sole (piastra o tinture, per esempio). Ecco la ricetta. Prendete due cucchiai di miele e mescolateli in acqua o in due cucchiai d’olio. Applicate su tutta la lunghezza dei capelli, subito dopo lo shampoo, prima di asciugarli. Lasciate riposare per 30 minuti e poi risciacquate con acqua tiepida. In alternativa, potete usare lo stesso composto sui capelli asciutti. In questo caso, lasciate in posa per circa un’ora e poi risciacquate con acqua tiepida. L’olio d’oliva può essere applicato anche direttamente sui capelli. Il procedimento è questo: lavate i capelli con acqua calda. Togliete il liquido in eccesso e applicate l’olio su tutta la lunghezza. Avvolgete poi i capelli nella pellicola trasparente e lasciate riposare per un’ora. Rimuovete poi la pellicola e risciacquate con acqua, prima tiepida, poi fredda.

Un’altra maschera per capelli fai da te  da realizzare con il miele, prevede l’utilizzo delle uova. Prendete un tuorlo e mischiatelo con due cucchiai di miele. Le proteine contenute nel prodotto vi aiuteranno a ricostruire la cheratina che i raggi UV hanno pensato bene di danneggiare. Occhio alla frequenza: non ricorrete a questo rimedio più di una volta al mese. Anche l’avocado è un prezioso alleato contro i danni del sole. Ai capelli sfibrati, potete applicare una maschera composta dalla polpa di uno di questi frutti e i soliti due cucchiai di miele. Tenete il composto in posa per mezz’ora.

Olio di cocco L’olio di cocco è un toccasana per i capelli rovinati. Mettetene due cucchiai in un contenitore, aggiungendo 4 gocce di olio di jojoba e due cucchiaini di miele (immancabile!). Sui capelli già pre-sciacquati, andate ad applicare l’impacco e lasciate agire per 10 minuti. Lavate poi normalmente i capelli. Risultato? Ritroveranno la loro naturale morbidezza!

Yogurt Per rigenerare il cuoio capelluto danneggiato è possibile ricorrere anche allo yogurt. Preparate una maschera mescolando yogurt bianco, un cucchiaio di miele o di olio di oliva. Regolatevi con le quantità in base alla lunghezza dei vostri capelli. Applicate il composto in testa e lasciate agire per 30 minuti. Procedete quindi con lo shampoo.

Avocado e banane Abbiamo già nominato l’avocado per la cura dei capelli rovinati. Si tratta di un ingrediente molto utile, perché ricco di vitamine A, B, D ed E. Ha inoltre proprietà umettanti e idratanti. È un vero e proprio toccasana per nutrire i capelli rovinati, ridonandogli luminosità e setosità. Le banane, invece, aiutano a restituire morbidezza ed elasticità al cuoio capelluto, grazie ai loro mix di vitamine e oli naturali. Ecco una ricetta per sfruttare a pieno questi ingredienti. Mescolate mezza banana, un quarto di avocado e un cucchiaio di yogurt bianco. Mettete tutto in un frullatore, fino a ottenere una mistura omogenea. Applicate sui capelli, per tutta la lunghezza, e lasciate agire per 20 minuti. Risciacquate con acqua fredda e fatevi lo shampoo normalmente. La banana può essere utilizzata anche in un altro impacco. Schiacciate uno di questi frutti e mescolatelo a qualche goccia di olio di mandorle. Applicate poi ai capelli per 30 minuti, prima di risciacquare.

Aceto balsamico Un ultimo rimedio per ridare lucentezza ai capelli rovinati. Mescolate una tazzina di glicerina con dell’aceto balsamico. Regolate le quantità sempre sulla base della lunghezza dei vostri capelli. Dopo aver applicato il composto, raccogliete i capelli e avvolgeteli in un asciugamano caldo. Se notate che l’asciugamano si raffredda durante l’applicazione, passate il phon in testa, per mantenere la temperatura. Rimuovete il tutto dopo 15 minuti. Agnese Tondelli

www.ambientebio.it

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

45 − 44 =