Made in Italy – Guzzi: la moto italiana più venduta in Germania

0
Moto Guzzi V85 2019

Made in Italy – Guzzi: la moto italiana più venduta in Germania

Lo storico marchio Moto Guzzi, con il suo modello V85 TT, a novembre è stata la moto Made in Italy preferita in Germania con oltre 800 esemplari venduti (in un derby mensile peraltro sempre aperto con l’altra italiana Ducati). Due eccellenze nazionali che tallonano da sempre il podio tedesco delle BMW e delle marche giapponesi.

Un primato con cui la casa motociclista lombarda, entrata nel 2004 nell’universo Piaggio, si avvicina ai festeggiamenti per il suo centenario del 2021. Un “compleanno” che vedrà il restyling della storica fabbrica di Mandello del Lario, sul ramo lecchese del lago di Como, affidato a Greg Lynn, architetto e designer statunitense di fama mondiale oltre che ceo di Piaggio Fast Forward.

Prevista un’importante riqualificazione che coinvolgerà tutta l’area, dalla produzione agli uffici, all’ala museale dove sono esposti i modelli di Moto Guzzi che ripercorrono la storia dell’azienda dalla sua nascita, il 15 marzo 1921, fino ad oggi. Il museo raccoglie una ricchissima collezione di oltre 150 pezzi espositivi tra cui pezzi unici come la prima motocicletta costruita da Carlo Guzzi nel 1919, l’unica siglata G.P. (Guzzi-Parodi), accanto ad esemplari fra i più celebrati al mondo come la straordinaria Otto Cilindri 500 del 1957, nata dal genio di Giulio Cesare Carcanola, la mitica Norge del 1928, la prima gran turismo della storia della motocicletta, progettata da Carlo Guzzi insieme al fratello Giuseppe.

E ancora: la Guzzi 4V del 1924 con cui Guido Mentasti conquistò il primo titolo europeo sul circuito di Monza, le Guzzi serie Sport e GT dell’Airone, la moto di media cilindrata più diffusa in Italia dal 1939 al 1957, o del Falcone, sogno di tutti i motociclisti degli anni Cinquanta, la Guzzi 350 “Campione del mondo” nel 1955 e la V7 Sport con il motore bicilindrico a V che ha “reinventato” il concetto di moto sportiva alla fine degli anni Sessanta. Prima di abbandonare le corse nel 1957, Guzzi ha collezionato 11 primati mondiali di velocità, 14 campionati mondiali, 55 campionati esteri e 50 campionati nazionali di velocità.

NoveColonneATG

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui