AGGIORNAMENTI 27 aprile: spostamenti dall’estero all’Italia e dall’Italia verso l’estero

0

AGGIORNAMENTI 27 aprile: spostamenti dall’estero all’Italia e dall’Italia verso l’estero

Per gli spostamenti dai Paesi negli elenchi C, D ed E è obbligatorio il tampone (molecolare o antigenico) con risultato negativo ottenuto nelle 48 ore precedenti l’ingresso in Italia. A questo obbligo sono previste eccezioni, per alcune categorie di persone: consulta i dettagli qui.

La dichiarazione cartacea sarà sostituita, previa adozione di circolare del Ministero della Salute, dalla compilazione di un modulo digitale di localizzazione del passeggero. Il periodo di isolamento previsto per gli ingressi dai Paesi D ed E è ridotto a 10 giorni.

Sono introdotte nuove restrizioni agli ingressi dall’India. Le persone che si trovano in Italia e che dall’11 al 25 aprile 2021 hanno soggiornato o transitato in India, anche se asintomatiche, sono obbligate a comunicare immediatamente il proprio ingresso alla ASL di riferimento.

SCARICA QUI

– AUTODICHIARAZIONE STAMPABILE: MODELLO

ESTRATTO da dettagli punto C – Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca (incluse isole Faer Oer e Groenlandia), Estonia, Finlandia, Francia (inclusi Guadalupa, Martinica, Guyana, Riunione, Mayotte ed esclusi
altri territori situati al di fuori del continente europeo), Germania, Grecia, Irlanda, Israele, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi (esclusi territori situati al di fuori del continente europeo), Polonia, Portogallo (incluse Azzorre e Madeira), Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna (inclusi territori nel continente africano), Svezia, Ungheria, Islanda, Norvegia, Liechtenstein, Svizzera, Andorra, Principato di Monaco.

Chi fa ingresso in Italia da questi Paesi deve comunicare il proprio ingresso al Dipartimento di
prevenzione dell’Azienda Sanitaria locale di riferimento e presentare un’attestazione di essersi
sottoposto, nelle 48 ore antecedenti all’ingresso nel territorio nazionale, a tampone (test molecolare
o antigenico) risultato negativo. Chi fa ingresso in Italia avendo soggiornato o transitato in questi
Paesi nei 14 giorni precedenti, a prescindere dal risultato del tampone, deve sottoporsi all’isolamento
fiduciario e alla sorveglianza sanitaria per 5 giorni. Al termine dell’isolamento è obbligatorio
effettuare un nuovo test molecolare o antigenico. Sono previste eccezioni all’obbligo di effettuare il
tampone prima dell’ingresso e agli obblighi di isolamento e di tampone al termine dello stesso.

27 aprile 2021

MAECI Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui