PASSAPORTO PER GLI ANIMALI DA COMPAGNIA

0
logo-vivitenerife

logo-vivitenerifeDovete andare all’estero per un viaggio o semplicemente perché dovete andare a trovare una persona a voi cara, ma non volete lasciare il vostro amico a quattro zampe a casa o in una pensione per animali? Nessun problema!

 

Il regolamento CE n. 998/2003 (e successiva modifica del 30 Marzo 2004) prevede che cani, gatti e furetti debbano essere in possesso del “PASSAPORTO PER GLI ANIMALI DA COMPAGNIA” Con un po’ di calma, del tempo da dedicarci e poche semplici istruzioni potrete portare regolarmente il vostro cane all’estero.

{loadposition adsense-riquadro-articoli-piccolo}1 La prima cosa che dovrete fare è quella di recarvi presso gli uffici dei Servizi Veterinari dell’ASL. Qui dovrete far la richiesta per ottenere il passaporto. Sara necessario che il vostro animale sia regolarmente iscritto all’anagrafe (es. anagrafe canina) e quindi che sia munito di microchip. Inoltre è indispensabile che all’animale venda fatta la vaccinazione antirabbica almeno 21 giorni prima. Il costo per il passaporto si aggira attorno ai 15€.

2 La documentazione che dovrete portare con voi sarà:- copia dell’iscrizione dell’animale all’anagrafe- libretto delle vaccinazioni completo e sulla quale deve comparire la vaccinazione contro la rabbia- e se necessario portare con se l’animale per effettuare il riconoscimento tramite il microchip. Il vostro veterinario dovrà prepararvi un certificato di buona salute dell’animale e dovrà indicare tutte le vaccinazioni che il vostro animale ha fatto (in particolare quelle contro la rabbia) e dovrà indicare eventuali operazioni chirurgiche e farmaci che il vostro animale ha assunto fino a quel momento (ed indicare eventuali terapie in corso e che potrebbero protrarsi fino al vostro viaggio)

3 Prima di ogni viaggio recatevi dal veterinario per controllare la salute del vostro animale Al rientro in Italia (da paese in cui la rabbia è ancora presente) sarà necessario un ulteriore controllo per evitare di importare la malattia Se avete deciso di andare in Irlanda, Gran Bretagna o Svezia, è bene richiedere un test immunologico per la rabbia al veterinario. Questo va effettuato seguendo i tempi previsti dal paese che si andrà a visitare. Nel passaporto, ventiquattro ore prima di partire, verranno riportati i risultati e sarà premura del veterinario certificare la buona salute del nostro cane e l’idoneità a viaggiare, timbrandone il libretto..

animalidalmondo.pianetadonna.it

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

32 − = 24