Cresce il numero delle ore lavorate in Europa e quello degli impieghi

0
194

Cresce il numero delle ore lavorate in Europa e quello degli impieghi, secondo il rapporto quadrimestrale della Direzione generale per il lavoro e gli affari sociali della Commissione europea presentato lo scorso 25 marzo.

Sebbene la maggior parte dei nuovi posti di lavoro siano a tempo indeterminato, è lo squilibrio tra Stati membri, sia sotto il profilo del tipo di contratto sia sotto quello del tasso d’occupazione, che ancora preoccupa in un certo senso la Commissaria Marianne Thyssen. Duecentoquaranta milioni di Europei hanno un posto di lavoro mentre il tasso di disoccupazione continua a scendere, toccando il 6,5% a gennaio 2019, la percentuale più bassa di questo secolo.

Ma le disparità geografiche restano un ostacolo, cui la Commissione intende rispondere attraverso le dieci azioni di sostegno alla riqualificazione e alle nuove competenze lanciate nel giugno 2016. 

@NoveColonne – Bruxelles

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

39 − 33 =