A sud di Tenerife, la più recente denominazione di origine dell’isola, Abona! Creata nel 1995

0

A sud dell’isola di Tenerife, la più recente denominazione di origine dell’isola, Abona! Creata nel 1995, D.O. ABONA, 25 anni celebrando la passione per il vino. Abona si estende nei municipi di Adeje, Arona, Vilaflor, San Miguel de Abona, Granadilla de Abona, Arico e Fasnia.

STORIA: I primi progetti per regolare la produzione del territorio risalgono agli anni ’50 con la Cooperativa di Fasnia che iniziò a produrre e imbottigliare il proprio vino, segue nel 1988 la Cooperativa di San Miguel, che inizia a proporre una cantina tecnologicamente più all’avanguardia, due anni dopo dalla Cooperativa Cumbres de Abona, la quale diede un grande impulso alla produzione vitivinicola della comarca, convertendosi nella Cooperativa tra le più grandi dell’isola e con maggiore numero di soci. Nel 1995 viene creata la Denominazione di origine Abona, cui fine è di regolarizzare, promuovere e preservare le caratteristiche dei vini prodotti nelle particolari condizioni climatiche in cui si trova la comarca. Attualmente sono presenti nella denominazione 19 cantine e 1200 ettari di vigneti.

ZONA DI PRODUZIONE: I vigneti si estendono dalla costa (altitudine 300m) fino alle pendici del Teide (altitudine 1700m). L’estensione della comarca (regione n.d.r.) permette di identificare due zone molto differenti come composizione del terreno e condizioni climatiche. Generalmente presentano un suolo che permette di ottenere uve di grande qualità ma con basso rendimento per pianta; inoltre, nei vigneti è frequente incontrare uno strato di pietra vulcanica, chiamata “Jable “utilizzata per isolare e mantenere l’umidità del terreno.

VARIETÁ: La varietà principale è il Listan Blanco, si tratta di una coltivazione molto produttiva e adatta alle condizioni climatiche dell’isola. Precedentemente nel sud si coltivavano solo viti a bacca bianca, le varietà a bacca colorata (principalmente Listàn Negro e Negramoll) rappresentavano il 10% della coltivazione, in un periodo di poco più di 5 anni passarono a rappresentarne il 40%. Attualmente sono state piantate varietà a bacca nera, adattatasi all’ambiente quali: Cabernet Sauvignon, Tempranillo, Merlot, Sirah, Ruby Cabernet, Castellana, Vijariego Negro, Baboso Negro y Tintilla. Tra le varietá a bacca bianca: Albillo criollo, Bermejuela o Marmajuelo, Forastera Blanca, Doradilla, Gual, Malvasía aromática, Malvasía volcánica, Moscatel de Alejandría, Sabro, Verdello y Vijariego blanco o Diego.

CURIOSITÁ:

  1. La prima vite venne piantata nel 1497 nella comarca di Abona!
  2. I vigneti erano piantati verso la costa, nei terreni in cui non era possibile la produzione della canna da zucchero.
  3. La D.O. di Abona ospita i vigneti più alti d’Europa con ben 1700m sul livello del mare.

Approfondimenti su Instagram @lwinelover

Lucia Montalbano, Dottoressa in Viticoltura e Enologia

© Riproduzione riservata

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui