Adeje vuole recuperare la fortezza. La Casa Fuerte nella storia fa parte dell’impronta italiana a Tenerife

0

 Adeje vuole recuperare la fortezza. La Casa Fuerte nella storia fa parte dell’impronta italiana a Tenerife

L’IMPRONTA ITALIANA A TENERIFE: La Casa Fuerte di Adeje

Nell’anno1553, Pedro Ponte chiese l’autorizzazione a costruire una fortezza per difendere la zona dalle continue incursioni dei pirati che devastavano la costa di Adeje. Nel 1555, venne autorizzata la costruzione e nel 1556 venne edificata una “casa fuerte” che divenne per tre secoli il centro politico, economico e sociale della giurisdizione di Adeje, sotto la Signoria dei Ponte. Residenza fortificata, casa di campagna e fortezza insieme, con pianta quasi quadrata, occupava una superficie di 9.024 vare castigliane (antica unità di misura, equivalente oggi a 7.200 metri quadrati).

Constava di un castello con mastio, magazzini, granai, una stalla, una bottega del fabbro, panificio, forni, abitazioni per la servitù e per gli amministratori, un oratorio e un palazzo principale. Secondo il naturalista francese Berthelot, “la stanza più importante era la Sala degli Archivi”, che disponeva di quattro grandi armadi pieni di documenti, definiti dallo storico Viera y Clavijo come “il tesoro delle Canarie”.

La Casa Fuerte, con i suoi 466 anni di antichità, marca la storia della colonizzazione del sud-ovest di Tenerife: una proprietà delimitata da un castello, con funzione difensiva contro la minaccia dei pirati. Questo immobile costituiva il centro economico della zona in cui si sviluppavano attività economiche di diversa natura, da quelle agricole a quelle di allevamento, passando per altre di carattere estrattivo e di elaborazione delle materie prime.

Assieme allo sfruttamento forestale per ottenere la legna, si mantenevano coltivazioni di cereali, canneti, prodotti ortofrutticoli, c’erano poi ovili, e stalle per bovini, asini e cammelli.

Questo edificio venne dichiarato Bene di Interesse Culturale (BIC) per la categoria dei Monumenti nel 1986, e si trova nel centro storico di Adeje, di fronte alla Chiesa di Santa Úrsula.

Notizie canarie

vivilecanariemagazine.com

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui