Canarie. 3 case su 10 vengono vendute a stranieri

0

Nella provincia di Tenerife sono il 40% degli immobili, secondo Colegio de Registradores. Le imprese dell’isola si lanciano all’acquisto degli immobili, rivelando una ripresa degli investimenti con fondi RIC.

Il nuovo boom immobiliare ha acquisito in tutto l’arcipelago delle Canarie notevole velocità, ponendo le isole come una delle regioni più rapide, dove più cresce il prezzo e meno tempo trascorre tra la crescita del mercato e le vendite (sei mesi) come rileva un recente rapporto della Tinsa, parlando della comunità autonoma come “locomotiva” del mercato immobiliare nel nostro paese.

Ora il Colegio de Registradores de la Propiedad sottolinea nella sua relazione, che una componente importante della domanda è composta dai cittadini stranieri, che acquistano tre case su dieci. La configurazione di queste unità di vendita segnala che si tratta di proprietà comprese tra i 40 e 80 metri quadri nell’Arcipelago.

Il profilo degli acquirenti stranieri è quello di piccoli medi risparmiatori che acquistano come investimento o per uso residenziale per lunghi periodi.

{loadposition adsense_articoli}

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

+ 48 = 53