Canarie. Che fortuna vivere qui… né tanto né poco

0

740.000 isolani vivono al confine tra la sopravvivenza e la povertà, secondo l’INE. Verità o leggenda?

Il 34,5% delle famiglie canarie riescono a far quadrare i conti “con difficoltà”, il 60,4% di loro non hanno la capacità di gestire le spese impreviste, un altro 12,3% ha un ritardo per quanto riguarda il pagamento delle abitazioni e più della metà non può permettersi di andare in vacanza lontano da casa almeno una settimana all’anno.

E’ il quadro emerso dall’indagine sulle condizioni di vita, realizzato con il reddito dichiarato nel 2015, rilasciato il 25 Aprile 2017 dal INE.

Inoltre, il 35% dei residenti isolani (che abbiano o no la nazionalità) sono a rischio di povertà e l’ingresso medio annuale per persona (8.702 euro) è duemila euro al di sotto della media nazionale e meno 5.600 euro rispetto i baschi. Due altri indicatori come quelli precedenti che hanno posto l’arcipelago delle Canarie, nel vagone di coda per la ‘qualità della vita’.

L’INE conclude, per tutta la Spagna, che nel 2016 il 49,5% della popolazione non ha avuto privazioni materiali in nessuno dei nove concetti considerati primari, mentre il 5,8% della popolazione era in uno stato di grave povertà.

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui