Fiori e Piante alle Canarie

0

Fiori e Piante alle Canarie

Bighellonando per la cittadina universitaria della Laguna, dall’intatto tracciato settecentesco che indusse l’Unesco a dichiararla Patrimonio dell’Umanità!

Lassù in alto (pudicamente affacciati dai tetti come si può notare in queste foto, i succulenti endemismi tinerfeñi dell’ Aeonium Urbicum, dalle vistose infiorescenze piramidali!


Qui in Tenerife lo chiamano “bejeque puntero” e devo aggiungere che è il piú grande fra le specie del genere Aeonium (che sempre ci regala arbusti ramificati dalle grassocce foglie succulenti disposte in una rosetta di dimensioni variabil!).


Non a caso nella nomenclatura botanica si chiama “urbicum” questo “aeonium”!

È come se fosse un “anfibio vegetale” che vive in natura, ma anche… in città, privilegiando soprattutto pareti e tetti sui quali spesso e volentieri, riceve la visita di un assorto colombo canario!

Notizie canarie Foto e articolo di Gianni Galatone

Sono i fiori della LANTANA che gli equatoriali chiamano (con un nome che a me piace tanto) SUPIRROSA!
Tutto l’anno fioriscono con dense infiorescenze a spiga, raccogliendosi a ciuffo nello stesso racimolo in una combinazione di esotici colori variopinti che vanno generalmente dal giallo al bianco, all’arancio, al rosso…

Ricchi di nettare, spargono al vento un profumo così soave da attrarre soprattutto le farfalle che si ritrovano ad essere, loro malgrado, inavvedute impollinatrici! Le LANTANE producono ossigeno e sono capaci di ridurre la temperatura ambientale, cosa importantissima in una città che potrebbe raggiungere alte temperature in piena estate! Ed è, per l’appunto, subito dopo l’estate che possiamo assistere ad un paradosso sorprendente: alla bellezza briosa dei fiori corrisponderanno frutti tossici per gli animali e, addirittura, velenosi per noi umani! Meno male che le grandi foglie dentate in infusione servono almeno per cicatrizzare ferite e abbassare la tensione arteriosa!
La Lantana è una pianta diffusa un tutto il mondo subtropicale!

LANTANA SUPIRROSA: un’allegria per gli occhi!

Notizie canarie Foto e articolo di Gianni Galatone

Jacaranda nella la sua vistosa fioritura – Aprile – Santa Cruz de Tenerife

Jacaranda nella la sua vistosa fioritura – Aprile – Santa Cruz de Tenerife Foto Cinzia Panzettini

Sui bordi dei sentieri di campagna e su quelli delle pinete d’altura, appare ormai dappertutto (con i suoi fiori d’un giallo vivo) il SONCHUS ACAULIS che qui chiamano in diversi modi (cerrajón canario o del monte, persino lattuga o, come nei borghetti sperduti del massiccio di Anaga, anche “ancoja”). Tappezza questa pianta interi paesaggi alla maniera d’un dipinto di van Gogh con infiorescenze ombrelliformi che offrono al cielo gialli fiori ligulati!
Questo messaggio della natura primaverile per tutti noi ci giunge solo dalle isole centrali dell’arcipelago delle Canarie… è, insomma,un ENDEMISMO arbustivo sempreverde che delizia la vista con quella sua grande rosetta basale da cui si slancia il fusto fiorito! Come regalo di questa nuova primavera non c’è male, no? Gianni Galatone

Il Mandorlo: l’albero che segna le stagioni anche alle Canarie Il mandorlo segna le stagioni… La mandorla: ingrediente principe nella gastronomia delle Isole Canarie…

Las Raíces de La Esperanza. Da una pineta canaria dove è ammirabile, come si può vedere nella foto, il sorprendente contrasto cromatico tra lo scuro basalto in primo piano e il verdore di chiome (dagli esili aghi acuminati) protese verso la tavolozza di un limpido cielo su cui, mescolati, un pittore va stemperando l’azzurro e il celeste.

Gianni Galatone

Albero di Natale…

Come ogni anno, la città di Tiñor, comune di Valverde, isola El Hierro, mostra ancora una volta il suo tradizionale albero di Natale fatto con le classiche pale della pianta di Fichi d’India

Foto: Pueblo Tiñor Valverde

La Margherita canaria nel Mondo. Esemplari di margherita bianca o margherita delle Canarie (Argyranthemum frutescens), una pianta endemica delle isole che ha superato le frontiere e si è insediata anche in altre regioni.

azafràn canario” – zafferano canario

Svelato il segreto di quel prezioso fiore coltivato solo nell’Isla Baja di Tenerife (Buenavista/Los Silos) ed in una particolare zona di Fuerteventura. Lo zafferano delle Canarie: provenienza, storia e curiosità -> Lo zafferano canario, nonostante venga prodotto in pochissime zone dell’arcipelago, è molto utilizzato in tutte le isole Canarie.

Morgallana a Tenerife foto di Gianni Galatone
L’esuberante fioritura di un endemismo esclusivo di Tenerife che privilegia ripide pareti e burroni e che i botanici chiamano AEONIUM PSEUDOURBICUM, mentre nell’isola è comunemente noto come BEJEQUE PUNTERO DE CHÍO. Foto Gianni Galatone

Tenerife, Febbraio iniziano a fiorire i mandorli in alcune zone privilegiate di quest’isola! Siamo al sudovest di Tenerife (a piú di 1200 metri d’altezza), nel territorio altamente vulcanico del CHINYERO, che esplose praticamente un secolo fa! E infatti, lungo il sentiero circolare (piú o meno 8 Km) che abbiamo percorso, il bianco festoso dei fiori del mandorlo contrastava cromaticamente con le lingue scure di lava scese da quel l’eruzione fissurale di un secolo fa! Foto Gianni Galatone

Endemica di Tenerife la PERICALLIS EQUINATA


CALENDULA ARVENSIS! “Il fiore meraviglia”, come lo chiamano qui nelle Canarie! Lo si incontra sui molti prati che si formano lungo i bordi dei sentieri o nei terreni lasciati incolti… Ammirare bene nella foto a sinistra questo fiore ermafrodito… ho detto ammirarlo, perchè questo accade soltanto dall’alba al tramonto, perchè con l’oscurità si chiude come fanno i girasoli; gli antichi romani lo chiamavano, infatti, SOLSEQUIUM (il fiore che segue il sole). Gianni Galatone

TENERIFE. La Esperanza – dal “El Pinar” de LAS RAÍCES miracolosamente sta uscendo il sole ed anche il bosco (grazie a me che lo vado percorrendo) non è piú solo! Dai suoi margini mi ha regalato, per questo, i fiori della “trebonilla” canaria (una oxalis endemica di queste isole Canarie) insieme con l’allegria del loro giallo che emerge dal verde scuro di foglie a forma di cuore. Gianni Galatone

Quando si parla di LAURISILVA in Tenerife tutti pensano ad Anaga!
Invece, c’è un angolo nascosto proprio sotto la Cordigliera settentrionale nella zona di Agua García (che appartiene al municipio di Tacoronte)!

La magia della fresca e densa penombra è ovviamente la stessa di quella di Anaga; anche qui i raggi a malapena filtrano attraverso le alte chiome compatte e il silenzio viene interrotto soltanto dallo scricchiolio dei tuoi passi quando, d’estate, vanno calpestando il soffice tappeto di foglie secche!
Ci può essere anche il basso volo d’un qualche gufo che all’improvviso genera, sorprendentemente, un fugace stormire di foglie fra gli alberi del lauro,del tiglio o dell’arancio selvatico! Non possono certo mancare in Agua García le grandi felci, i licheni e i muschi che partecipano dell’effetto scenico d’un bosco gotico incantato come quello di Fangor nel Signore degli Anelli! Sto salutando giusto dal Guardiano Centenario….ciao! Gianni Galatone

Puerto de la Cruz. Dopo 30 anni di attesa l’Agave caraibica gigante fiorisce alle Canarie. Questa è una delle piante più singolari che ospita l’orto botanico di Puerto de la Cruz, il suo nome scientifico è Agave cacozela ma è nota per alcuni, anche con il nome century plant. È una specie che fiorisce solo una volta durante la sua vita e… > l’Agave caraibica gigante fiorisce alle Canarie

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui