GEMELLAGGIO: TENERIFE, PUERTO DE LA CRUZ – TERAMO, MARTINSICURO

0
puerto-cruz-teramo

puerto-cruz-teramo

Oltre a quelli già conosciuti, il gemellaggio esistente tra la città di Puerto de la Cruz e la località abruzzese di Martinsicuro (provincia di Teramo) rappresenta un ulteriore realtà che scopriamo poco a poco sui legami storici tra l’Italia e la Spagna.

 

Riassumendo brevemente gli eventi che portarono ad intrecciare il destino di queste due nazioni, possiamo intuire i motivi che hanno spinto a siglare questo gemellaggio tra l’Abruzzo e le Canarie.

{loadposition adsense-riquadro-articoli-piccolo}Nel 1547, il re Carlos di Spagna, che manteneva il proprio esercito sulla costa adriatica – spesso minacciato da incursioni turche – ordina al capitano Martín de Segura di costruire torri di guardia nella zona corrispondente all’attuale costa abruzzese.

La prima di esse venne costruita dopo la foce del fiume Tronto, proprio dove sorge oggi la città di Martinsicuro, che prese il nome da questo capitano spagnolo.

A quei tempi, il territorio a nord del fiume Tronto, nelle Marche, apparteneva al Regno Pontificio. La torre, che è stata restaurata, si trova proprio all’ingresso di quella che è la località balneare più a nord dell’Abruzzo.

Questo gemellaggio non è l’unico esistente tra Tenerife e Italia; esistono infatti anche quelli tra Arona de Tenerife e Arona del Piemonte e quella di Garachico con Genova.

Ancora oggi, la famiglia Da Ponte, discendente del banchiere genovese fondatore di Garachico, Cristofaro Da Ponte, risiede a Tenerife. L’Hotel Rural El Patio, appena fuori paese, si trova all’interno dei terreni appartenenti alla finca Malpais, che vennero dati alla famiglia Da Ponte nel 1507.

Oggi esiste un busto nel cortile dell’Hotel dedicato a Cristofaro Da Ponte.

Pablo Cavagnero

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

7 + 3 =