Il restauro del principale polittico delle Canarie, nella Cattedrale de La Laguna

0

Il restauro del principale polittico delle Canarie, nella Cattedrale de La Laguna

Il Presidente del Cabildo de Tenerife, Pedro Martín, ha presentato il risultato dell’opera di restauro del polittico Nuestra Señora de los Remedios, della Catedral de La Laguna. “Si tratta di un lavoro minuzioso e raffinato, quello realizzato dallo staff della restauratrice Candelaria Gil e che consente di restituire a La Laguna in particolare, ma a tutta l’isola di Tenerife in generale, un’opera di inizio del XVIII secolo di valore inestimabile”.

Il Direttore insulare dell’area di Planificación del Territorio y Patrimonio Histórico del Cabildo de Tenerife, Emilio Fariña, ha confermato l’importanza di questa realizzazione, quella del polittico più importante delle isole Canarie e vincolato al Bene di Interesse Culturale della Catedral de San Cristóbal de La Laguna.

La restauratrice Candelaria García ha spiegato come è avvenuto il processo di recupero dell’opera, realizzata dall’artista lagunero Antonio Francisco de Orta nel 1715, e che contiene elementi di barocco e rococò.

Ha assicurato che l’usura è stata causata dai continui spostamenti che ha subito, da processi inadeguati di conservazione e restauro prima di essere sottoposta a quello attuale e degli interventi effettuati nella cattedrale tra il 2002 e il 2014.

García ha riconosciuto che questo restauro ha rappresentato “la sfida più importante affrontata nella mia lunga carriera” e che l’obiettivo principale è stato quello di “rispettare al massimo l’opera originale, cercando di mantenere i valori funzionali, artistici, estetici e storici”, motivo per cui è stata effettuata previamente un’analisi fisico-chimica, oltre ad uno studio fotografico.

Successivamente, è stato realizzato un minuzioso processo di ricostruzione dei pezzi più danneggiati, come anche di rafforzamento della struttura e di pulizia della stessa, per concludere con la fase di policromia e doratura, con lo scopo di finalizzare il lavoro, mantenendolo più simile possibile all’originale.

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui