Onde gravitazionali attese alle Canarie

0

Inaugurato sull’isola di La Palma lunedì scorso (3 luglio’17), il telescopio ottico Goto, delle università di Warwick e Monash, affiancherà gli interferometri nella caccia alle onde gravitazionali. Ma come funziona? E come partecipa, il nostro paese, a questa caccia da terra alle “controparti”? Lo abbiamo chiesto a due membri del team italiano Grawita, Enzo Brocato e Giulia Stratta

Intelligente. Autonomo. Veloce. E pronto a scattare al minimo cenno. È con questo identikit da marito ideale che le due università di Warwick (Regno Unito) e Monash (Australia) hanno presentato lunedì scorso alla comunità astronomica internazionale il loro gioiello. Si chiama Goto, acronimo di Gravitational-wave Optical Transient Observer, è un array di astrografi (ogni cupola ne può ospitare fino a otto), ed è appena entrato in funzione sull’isola di La Palma, alle Canarie, presso l’osservatorio di Roque de los Muchachos – lo stesso che ospita il Telescopio nazionale Galileo (Tng) dell’Inaf. 

Obiettivo dichiarato di Goto è cercare le ambitissime e fino a oggi mai rilevate controparti elettromagnetiche – in particolare, quelle in banda ottica – delle sorgenti di onde gravitazionali. In pratica, ciò che accadrà è questo: ogni volta che un interferometro come Ligo o Virgo rivelerà una possibile onda gravitazionale, subito – in modo automatico, mandando un messaggio via rete – metterà in allerta Goto (insieme a molti altri telescopi) affinché corra a controllare se, nella regione di cielo dalla quale l’interferometro ha sentito provenire l’onda, si vede qualcosa. Se tutto andrà secondo i piani, nei prossimi anni Goto aumenterà il numero di astrografi (così da coprire simultaneamente una porzione più ampia di cielo) e verrà replicato nell’emisfero sud, in Australia, così da avere sott’occhio anche il cielo australe. segue… http://www.media.inaf.it/2017/07/05/telescopio-goto-canarie/

{loadposition adsense_articoli}

 

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

+ 40 = 42