QR Code: il codice a barre 2.0

0

 

Un QR Code o Codice QR (dall’inglese quick response code) è un codice a barre bidimensionale, pensato per essere letto velocemente dai cellulari o da lettori QR. Rispetto al classico codice a barre numerico, nato nei primi anni 70 e che memorizzava solo codici, il QR Code, nato negli anni 90 in Giappone e giunto in Europa intorno agli anni 2000, può contenere molte più informazioni, da link a siti web aziendali, a dati anagrafici, volantini, immagini.

Gli ambiti di uso del QR Code sono molteplici: in particolare per il “mobile marketing”, la comunicazione online rivolta alla stragrande maggioranza dei consumatori che utilizzano lo smartphone, per la pubblicità innovativa di marchi, perché con una sola scansione, la ricchezza di informazioni che offre è accessibile da chiunque possieda uno smartphone, basta usare l’applicazione scanner del proprio telefono oppure cercare e scaricare una delle applicazioni gratuite presenti negli store.

 

Questo strumento si presta per campagne di marketing e per la promozione di prodotti, marchi, servizi e qualsiasi altra cosa si può immaginare. Un QR code stampato, ad esempio su confezioni di prodotti alimentari, volantini, adesivi… permette all’utente di raggiungere il sito web del produttore oppure una specifica pagina con video e informazioni interessanti, o ancora ottenere un buono sconto, senza imporre la digitazione corretta manuale di complesse sequenze di caratteri.

La quantità delle informazioni presenti sul prodotto fisico potrà essere in questo modo ridotta all’essenziale, per poi dare la possibilità al cliente o al potenziale cliente di accedere a tutte le informazioni possibili nel momento esatto in cui lo stesso è interessato, dovunque esso sia, ad una fiera, in spiaggia o a casa. È inoltre possibile generare codici QR che non solo contengono dati, ma provocano un’azione sul dispositivo che viene impiegato per la lettura.

Ad esempio, si possono creare appositi crittogrammi in grado di aggiungere automaticamente un contatto alla rubrica, di compilare un SMS con del testo predefinito o di scrivere una e-mail ad un indirizzo definito. Non ultima la conferma dei biglietti aerei, che facilita le operazioni di check-in e imbarco.

 

 

 

Benché sembrasse destinata ad essere superata in breve tempo da tecnologie di prossimità più evolute, possiamo solo constatare una rinascita ed il consolidamento della tecnologia QR Code che, passando da statica a dinamica, permette di evolversi in contenuti sempre più personalizzati e aggiornati, creando una seconda realtà informativa virtuale. 

 

Elena Ieriti – ASOLA

asola-gmbh-canarie-tenerife.png

{loadposition adsense_articoli}

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

20 − = 12