Tenerife. Comune di Arona: prevenzione contro lo spaccio di droghe nelle scuole

0

La Commissione per la Sicurezza nelle Scuole di Arona si è riunita per il settimo anno consecutivo all’interno del progetto Plan Municipal de Drogodependencias, per analizzare gli interventi realizzati durante l’anno scolastico, nell’ambito di misure di prevenzione, gestione e miglioramento della sicurezza, come anche strategie contro lo spaccio di droga all’interno degli istituti scolastici del comune.

Un progetto che fa parte del Plan Municipal de Drogodependencias e che, per il settimo anno consecutivo, offre un’opportunità di analisi collettiva per avanzare con azioni dirette a migliorare la sicurezza nei centri educativi del Comune. Obiettivo di tale incontro, che ha avuto luogo lo scorso mese di luglio, è stato quello di valutare gli interventi in materia di sicurezza scolastica sviluppati intorno ai centri scolastici e in possibili situazioni di piccolo spaccio e consumo, fornendo in questo modo risposte al Plan Director para la Convivencia y Mejora de la Seguridad en los Centros Educativos y sus Entornos del Ministero degli Interni. L’Assessore ha segnalato l’impatto positivo delle strategie che sono state sviluppate nel Comune di Arona, oltre all’impegno della comunità per migliorare e aggiornare gli interventi di prevenzione e tutto ciò che è necessario per garantire la maggior sicurezza possibile nei centri scolastici.

A ottobre verrà istituita una nuova commissione, per definire le linee guida per gli interventi da realizzare nel nuovo anno scolastico 2017/2018. I rappresentanti del mondo educativo hanno manifestato la volontà di mantenere l’attuale commissione e poter contare con il sostegno delle forze e dei corpi di sicurezza come successo fino ad ora, visto che la loro presenza rappresenta sempre un mezzo di dissuasione di fronte a potenziali situazioni di conflitto.

{loadposition adsense_articoli}

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

− 1 = 1