Tenerife. Importanti riconoscimenti per l’olio di Guía de Isora

0

José Carlos Acevedo è un esempio di ciò che rappresenta il carattere degli imprenditori di questa regione. Dodici anni fa ha cominciato a coltivare ulivi a Tenerife, esattamente nelle colline di Guía de Isora e recentemente ha ottenuto il premio Oliva de Oro nel concorso del Cabildo Insular de Tenerife.

Come spiegato dallo stesso Acevedo, fu Don Manuel, presidente della Cooperativa de Cumbres de Abona, ad introdurre la coltivazione degli ulivi nel 2005. Da allora sono stati piantati alberi di diverse annate e soprattutto della varietà arbequina, ma anche in minor parte di picual. La prima volta che si è prodotto olio di Isora è stato nel 2008.

Molto poco, solo una quindicina di litri, ma già all’epoca aveva un sapore squisito, che è migliorato con l’esperienza. Nell’ultimo raccolto si è arrivati a 3 tonnellate di olive, trasformate in 300 litri di olio. Il processo di apprendimento e commercializzazione avanza, e si spera di poter esportare e competere con altre categorie per portare in tutto il mondo il nome del primo olio isorano.

L’azienda “Las Pardeleras” si trova vicino alla strada de Los Pajales, ha un’estensione di 25 km² e c’è una piantagione di circa 500 alberi. Ognuno necessita di spazio e anche se non si tratta di una coltivazione particolarmente esigente, bisogna contrastare piaghe e nemici naturali, cosa che si fa con trattamenti al 100% naturali.

{loadposition adsense_articoli}

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

23 + = 25