Tenerife. obbligatoria la raccolta differenziata dei rifiuti

0

Il Cabildo di Tenerife ha cominciato a lavorare sull’obiettivo di rendere la raccolta differenziata dei rifiuti obbligatoria.

Lo ha confermato l’Assessore all’Ambiente del Cabildo di Tenerife, José Antonio Valbuena, che ha sottolineato che il bilancio del 2016, in merito alla gestione dei rifiuti, è da considerarsi altamente soddisfacente, visto che il margine della raccolta differenziata è aumentato notevolmente negli ultimi anni, raggiungendo il 20% della raccolta totale, anche se obiettivo del governo è quello di raggiungere il 50% entro il 2020, come previsto dalla normativa europea. In tal senso, dalla fase della sensibilizzazione verso la problematica, si passerà a quella di imporre l’obbligo di raccolta differenziata dei rifiuti.

In tal senso, è prevista la collaborazione con i vari comuni per elaborare un progetto normativo per stabilire termini e specifiche, cominciando dalle realtà che generano grandi quantità di rifiuti, come aziende, industrie, alberghi, per arrivare infine alla cittadinanza.

{loadposition adsense_articoli}

Allo studio attualmente un progetto pilota di raccolta di materiale organico. In concreto, dallo scorso marzo 2016 sono state raccolte 60 tonnellate provenienti dal Comune di Santa Cruz de Tenerife; il materiale è stato classificato e mischiato con materiale strutturante per il compostaggio industriale, con l’obiettivo di utilizzarlo in agricoltura. 

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

67 − 59 =