Fumare in auto non sarà più consentito

0
540

Fumare in auto non sarà più consentito

Il Ministero della Salute vuole finanziare entro l’anno in corso e quello seguente trattamenti per aiutare a smettere di fumare. Contemporaneamente l’automobile verrà considerata spazio libero da fumo, come comunicato nel documento “Líneas de actuación 2019-20” nell’ambito della prevenzione al tabagismo.

La Ministra per la Salute, María Luisa Carcedo, ha confermato in occasione del Consejo Interterritorial del Sistema Nacional de Salud (CISNS), che si sta lavorando al provvedimento che vuole riconoscere l’automobile come spazio libero da fumo, in collaborazione con l’Unione Europea, per contrastare il fenomeno del tabagismo. È una questione che si potrà affrontare con tempo, ma l’impegno contro il fumo è su tutti i fronti, soprattutto per evitare che si inizi a fumare.

Quella dei veicoli è al vaglio delle autorità competenti, in attesa di adottare una linea comune con l’Unione Europea. Si tratta di una rivendicazione realizzata da diversi collettivi, come per esempio, dal Grupo Español de Cáncer de Pulmón, la Sociedad Española de Neumología y Cirugía Torácica (SEPAR) o dai gruppi anti-tabagismo. In effetti, il tabagismo è la principale causa di morbi-mortalità, sia in Spagna che a livello mondiale.

Si stima che una media di 51.870 morti all’anno si debbano alle conseguenze del fumo. Inoltre, secondo gli ultimi dati forniti dalla Sociedad Española de Oncología Médica, le morti per cancro ai polmoni nelle donne sono raddoppiate negli ultimi anni, in relazione anche al vizio del fumo.

Per questo, e considerando che il consumo di tabacco in Spagna continua ad essere elevato (24,4% della popolazione), il Ministero della Sanità, assieme alle regioni, sta elaborando un documento in accordo con le strategie MPOWER della Organizzazione Mondiale della Sanità.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

− 1 = 1