Importanti novità nel modello AEAT 720 (Dichiarazione di beni e diritti situati all’estero)

0
347

Importanti novità nel modello AEAT 720 (Dichiarazione di beni e diritti situati all’estero):

Il Tribunale Amministrativo Economico Centrale (TEAC), con delibera del 14 febbraio e rilasciata in maggio, ha dichiarato per la prima volta la nullità della sanzione del MEF spagnolo (AEAT) per la dichiarazione tardiva delle merci all’estero.

Successivamente, nello stesso mese di maggio, il TEAC ha annullato una nuova sanzione dell’Ispettorato delle Finanze per lo stesso fatto. Per molti consulenti, la risoluzione nel suo insieme è deludente, perché è considerata insufficiente, limitandosi alla mancanza di motivazione della prova di colpevolezza del contribuente da parte dell’Ispettorato delle Finanzenell’imposizione di queste sanzioni, cioè, il TEAC non entra mai nel merito della caso, semplicemente lo annulla per insufficiente motivazione di colpevolezza.

D’altra parte, il TEAC non valuta la tardiva presentazione del modulo 720 della Dichiarazione dei beni situati all’estero, fatta dal contribuente, né le affermazioni del contribuente secondo cui l’imposizione della sanzione del 150% era avvenuta per anni già prescritti.

Infine, anche se le risoluzioni non hanno una portata generica, aprono una strada per il resto dei casi che sono stati generati da situazioni simili, e Puenting Asesores raccomanda che tutti coloro che hanno dubbi sul modello 720 contattino professionisti qualificati.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

57 + = 58