2014 AGGIORNAMENTI NEL MONDO DEL GOLF

0
golf-12-3

golf-12-3Tesseramento libero: abolito il vincolo dei due anni.

Il Consiglio Federale ha stabilito l’abolizione del limite dei due anni per il tesseramento libero.

I neofiti e tutti coloro già tesserati liberi potranno così tesserarsi e senza più alcuna scadenza temporale attraverso una quota annuale di 75 euro, ridotta a 20 per gli juniores, che permette loro di giocare pur non essendo soci di un club. Per tutti gli altri tesserati, per poter accedere al tesseramento libero, resta fermo il vincolo di 3 anni di mancato tesseramento.

EGA Handicap System: due novità per la gestione degli handicap.

VIRGOLA. L’Associazione Europea Golf, alla quale la FIG aderisce per Statuto e che funge da

Autorità competente in materia di Handicap e Course Rating, dopo aver esaminato i dati statistici forniti dalla Federazione Italiana sulla applicazione della modifica introdotta “virgola”, ha stabilito che la stessa non fosse accettabile e che pertanto dovesse essere revocata.

Pertanto, dal primo gennaio 2014, la Federazione Italiana ha revocato, su espressa richiesta dell’EGA, la modifica introdotta nel 2013 in base alla quale, i giocatori delle categorie da 11,5 in su con esclusione degli juniores, avevano la possibilità di dichiarare il proprio score non valido ai fini della variazione di handicap.

Per fortuna, nei primi 10 mesi dell’anno, la partecipazione alle gare dei “no virgola” ha fatto registrare un calo del 6,5%. Auspichiamo che l’EGA imponga alla FIG altre direttive, quali: che i giocatori sappiano bene le regole, sappiano contare fino a 10 (per i soliti furbi), non far giocare le terne e le quaterne dei soliti amici poco corretti.

Basterebbe che tutti i circoli isolassero quei pochissimi giocatori e il golf avrebbe benefici incalcolabili, con grandi soddisfazioni per la grandissima maggioranza dei giocatori seri e corretti nel gioco.

Ecc…..Non si può sperare che il golf decolli se un mugolo di giocatori continua imperterrito a giocare con la supponenza di chi sa che tutto è concesso, permesso e anche dovuto.

REVISIONE ANNUALE AHR (annual handicap review)

La seconda novità in materia di handicap riguarda l’introduzione della revisione annuale, prevista

dalla Normativa Europea, ma che verrà applicata in Italia per la prima volta a partire dall’anno 2014. E’ questa una delle questioni ritenute essenziali dall’EGA per monitorare gli HCP di tutti i giocatori e assicurare che gli stessi rappresentino al meglio la “agibilità di gioco” di ciascuno.

Agli effetti della revisione, che verrà effettuata automaticamente,si terrà conto del punteggio Stableford mediano dei risultati conseguiti, vale a dire il risultato centrale, o la media dei due risultati centrali (in caso di un numero pari di score validi) e non la media di tutti i risultati.

Questo Punteggio che viene chiamato MSS (Media Stableford Score o punteggio medio Stableford), verrà messo a confronto con il punteggio medio Stableford di riferimento (EASS European Average Stableford Score) che varia a seconda della categoria di handicap; da 33 per la prima (hcp esatto sino a 4,5) a 30 per la quinta (hcp da 26,5 a 36).

In tal modo si arriva al calcolo della Player Deviation, cioè la differenza fra la mediana dei risultati Stableford del giocatore (MSS) ed il punteggio che ci si aspetta in base al suo hcp esatto (EASS) che come detto varia da 30 a 33.

Tutti i giocatori che avranno una Player Deviation (PD) inferiore ai 3 colpi in più o in meno avranno il loro handicap confermato. Una deviazione PD tra i tre e i 5 colpi darà luogo ad una modifica di un colpo mentre oltre i cinque colpi si otterrà una revisione dell’hcp di due colpi in più o in meno a seconda dei casi.

Per maggiori approfondimenti rivolgersi alle Segreterie dei circoli.

Von P

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

− 6 = 1