Arrestata a Tenerife dalla Guardia Civil una persona presumibilmente dedita all’acquisto e alla vendita illecita di armi da fuoco

0

Arrestata a Tenerife dalla Guardia Civil una persona presumibilmente dedita all’acquisto e alla vendita illecita di armi da fuoco

Tra l’ampia varietà di armi sequestrate, spiccano una mina anticarro, detonatori artigianali, oltre a fucili, revolver, numerosi pezzi fondamentali e munizioni.

Agenti della Guardia Civil appartenenti al Servizio Informazioni, nell’ambito dell’operazione “FERRO”, hanno proceduto all’arresto di una persona per importazione illegale da un Paese europeo di armi da fuoco e parti essenziali, con lo scopo di vendita e uso illecito. Il detenuto aveva precedenti penali per possesso illegale di armi e traffico di armi da fuoco.

La presente indagine è iniziata lo scorso marzo quando la Guardia Civil ha rilevato l’invio di un pacco postale da un Paese europeo, destinato al detenuto, che conteneva cartucce metalliche di origine serba comunemente utilizzate nei fucili da cecchino e nelle mitragliatrici leggere, violando le procedure e i controlli legali per questo tipo di spedizioni.

Questa lotta contro il traffico di armi ed esplosivi e i suoi possibili legami con organizzazioni terroristiche e gruppi criminali, fanno della lotta contro questa minaccia, una delle priorità dell’attuale ciclo politico dell’Unione Europea. Il Servizio Informazione evidenzia che negli ultimi 5 anni, ha effettuato più di 92 operazioni contro le reti di traffico di armi con il risultato di 435 persone arrestate, più di 4.845 armi da fuoco sequestrate (molte delle quali da guerra) e 609.625 cartucce metalliche intervenute, 188kg di sostanze esplosive, oltre 700.000 euro in contanti e 20 officine clandestine smantellate.

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui