Quando arriva il CIGNO NERO il deflagrare del “fattore coronavirus”

0

Quando arriva il CIGNO NERO il deflagrare del “fattore coronavirus”

Chi ha avuto modo di studiare Popper, monumentale epistemologo dell’epoca moderna, ricorderà la celebre frase, bandiera del falsificazionismo: “il fatto che tutti i cigni finora osservati siano bianchi non significa che non ne possano esistere anche di neri” che diede spunto, durante la terribile crisi finanziaria del 2008-2009, al trader Nassim Taleb per elaborare, in ambito finanziario, la sua presto celebre “black swan theory”, descritta nell’omonimo saggio, da cui tanta letteratura sarebbe derivata.

Inevitabilmente, il deflagrare del “fattore coronavirus”, ci ricorda la sinistra fama del funereo pennuto che, sintetizzando, personifica quel fattore imponderabile, imprevedibile, capace di sconvolgere qualsiasi equilibrio, di sovvertire ogni schema, di stravolgere un intero sistema economico, oltre che il quotidiano di qualche miliardo di persone.

Abbiamo temuto per decenni, dall’inizio della guerra fredda in qua, che l’umanità potesse andare incontro alla sua estinzione a causa di un conflitto atomico, una terza guerra mondiale che in brevissimo tempo avrebbe devastato il pianeta, annichilendo cose e persone, attraverso l’uso di armi sofisticate e costosissime, di tecnologie avanzate, piegate alla deriva morale dell’uomo, all’oscuramento definitivo della sua coscienza.

E invece, niente di più semplice, elementare, naturale di una epidemia che diventa pandemia, versione moderna della peste nera del ‘300 (partita anch’essa dalla Cina), che sterminò un terzo della popolazione europea, o della più recente “spagnola”, che fra il 1918 ed il 1919 causò fra i 50 e i 100 milioni di morti, secondo differenti stime.

Il coronavirus, manifestazione di un cigno nero che nessun futurologo avrebbe potuto immaginare così devastante, nella sua capacità di cambiare in pochi giorni stili di vita, abitudini, modelli di comportamento, metodi di lavoro, modi di pensare, non porterà all’estinzione della specie, certamente no, né alla “fine del mondo”. Di certo, però, vi sarà un “prima” ed un “dopo” e quindi un “day after” da cui ricominciare. E come?

Come potranno il sistema economico, produttivo, la trama sociale stessa, consunta e lacerata, risorgere dalle proprie ceneri? Chi a chi sarà in grado di offrire un nuovo “piano Marshall”? Da dove ripartire?

E’ probabile che, nella dimensione privata come in quella pubblica, di stati e di organizzazioni sovranazionali, messi dall’ “evento imponderabile” sull’orlo dell’abisso, si riscopra, come pare stia già avvenendo, una “solidarietà fra gli umani”, un “accorciamento delle distanze”, che dal piano emotivo si trasferisca a quello dell’azione, delle scelte, dell’attuazione di nuove strategie di sviluppo.

Questo processo, inevitabilmente, dovrà coinvolgere anche le imprese, quelle che sopravviveranno al cigno nero del 2020, più concretamente: al crollo dei fatturati, all’evaporazione della propria base clienti, alla dolorosa necessità di ristrutturare, di amputare gli organici, di ripensarsi dalle radici.

Non sarà lo “smart working” l’unica acquisizione di questa terribile avventura. Diversificare il rischio, anche di fronte alla più impensabile delle situazioni, al più nero dei cigni che si possano manifestare, sarà un imperativo, che passerà per strategie di crescita tali da ampliare i mercati, e più in generale ogni forma di interlocuzione funzionale alla salute ed alla prosperità dell’azienda, oltre i confini, più in là di quei limiti, spesso solo mentali, che il lembo di storia che stiamo vivendo ci sta dimostrando essere l’unico vero rischio.

L’imprenditore “post covid-19” dovrà essere un “homo oeconomicus” mentalmente, antropologicamente modificato, selezionato dalla più impensabile delle variabili, divenuta realtà, e finalmente, davvero pronto per le sfide del nuovo millennio.

Dr. Fernando Paganelli


 

Per maggiori informazioni potete scrivere a info@itcanarias2030.com

o telefonare al 0034.666 956 508

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

3 + = 13