I bambini di età inferiore a un anno se viaggiano nella UE dovranno essere vaccinati contro il morbillo

0

Il segretario del comitato consultivo dei vaccini dell’Associazione spagnola di pediatria (AEP), Francisco José Álvarez, ha raccomandato che tutti i bambini tra di etá compresa tra i 6 mesi e un anno che viaggeranno nei paesi dell’Unione Europea si rechino dal pediatra per anticipare la somministrazione del vaccino.

Tale dichiarazione viene rilasciata in in seguito ai numerosi casi di morbillo che continuano a verificarsi in diversi paesi europei dopo l’epidemia dello scorso anno. L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) avvertí giá lo scorso anno della problematica dell’aumento dei contagi in Europa, quando si registrarono un totale di 21.315 casi e 35 morti a causa del virus.

Francia e Italia sono stati gli ultimi due paesi a rendere obbligatoria la vaccinazione della popolazione infantile. Gli altri strati dell’elenco sono: Repubblica Ceca, Grecia, Lettonia, Polonia, Malta, Slovacchia, Romania, Ungheria, Slovenia, Belgio, Bulgaria e Croazia. In Spagna, i tassi di vaccinazione sono alti, fino al 95%, tuttavia gli esperti ricordano che non si deve abbassare la guardia contro questo tipo di problema.

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui