Cabildo di Tenerife: coinvolge i comuni per il controllo su abbandono dei gatti

0

Il Cabildo di Tenerife ha coinvolto i comuni dell’isola per promuovere il controllo sui gatti abbandonati attraverso il progetto CES, che consiste nella cattura, sterilizzazione e reinserimento nel luogo di provenienza. Il Grupo Animalia di Tenerife, promotore del progetto, riceverá una sovvenzione di 18.000 euro.

Il presidente di Animalia, Sandra Barrera, e il Direttore Generale per l’Ambiente dell’Ayuntamiento di Malaga, Luis Medina Montoya hanno illlustrato, insieme al Consigliere dell’Agricoltura, dell’Allevamento e della Pesca, Jesus Morales, i dettagli del progetto CES con l’obiettivo di valutare la sua attuazione in altre parti della Spagna.

Secondo il Cabildo di Tenerife l’abbandono di cani e gatti è diventato un problema “importante” per i comuni dal momento che in molti casi i proprietari abbandonano gli animali su strade pubbliche. Ció comporta anche un pericolo per la sicurezza stradale al di lá della situazione di abbandono di cui soffre l’animale.

Nel caso specifico dei gatti, si aggiungono come conseguenze anche la cattiva immagine delle mete turistiche, come Tenerife, il pericolo per la fauna e il rischio di trasmissione di malattie per le persone o per gli altri animali.

L’obiettivo del progetto CES è quello di contenere le colonie di gatti randagi in aeree controllate, urbane o rurali, esercitando un controllo che consiste nella sterilizzazione, nella gestione dell’aspetto sanitario e di una corretta alimentazione.

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

+ 87 = 92