Canarie: avviato l’iter per un turismo di qualità

0

Il Parlamento delle Canarie ha avviato l’iter per modificare la Ley de Renovación y Modernización Turística de Canarias, un’iniziativa con cui il Governo intende eliminare l’ultimo paragrafo dell’articolo 4.2 di questa norma, precedentemente annullato dal Tribunale Costituzionale e che bloccava le autorizzazioni per la costruzione di nuovi Hotel inferiori a 5 stelle.

L’iter relativo a questa modifica verrà utilizzato per affrontare una revisione più ampia della legge sul turismo, e verrà quindi avviato un nuovo dibattito sui limiti posti all’aumento dell’offerta turistica, come anche sulla questione legata agli affitti turistici. Le modifiche proposte dal Governo Canario in merito alla legge sono semplici: eliminare il paragrafo in questione, rispettando così la sentenza del Tribunale Costituzionale che conferma che i limiti alla costruzione non possono essere determinati da criteri economici.

In questo articolo, la legge canaria limita l’autorizzazione a nuovi Hotel inferiori a 5 stelle (fatta eccezione per la ristrutturazione di quelli già esistenti), concedendola di fatto solo a strutture di questa categoria, se non superiori. Se da un lato la Ashotel di Tenerife condivide le misure atte a limitare gli affitti turistici, quella di Las Palmas (FEHT) non è dello stesso parere.

Anche gli Ayuntamientos hanno chiesto al Governo, attraverso la FECAM, di ritirare la bozza del decreto e cercare una soluzione più condivisibile, mentre l’associazione dei comuni turistici delle Canarie (Adeje, Arona, Mogán, San Bartolomé de Tirajana e Guía de Isora) hanno confermato che presenteranno nuovi allegati al decreto. Dalle associazioni come quella per gli affitti turistici, ASCAV, avvertono che non si esclude l’eventualità di finire in tribunale, nel caso vengano mantenuti i divieti nelle zone turistiche degli affitti turistici.

Divieti che sono già stati resi nulli attraverso alcune sentenze, in attesa di una risposta finale da parte del Tribunale Supremo. Questo decreto era stato presentavo dal Governo Clavijo come una misura intermedia per regolare l’attività, che il presidente ha difeso in varie occasioni, auspicando che diventi legge.

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

75 − 69 =