Canarie: con l’inizio dell’estate iniziano ad arrivare i primi turisti

1

Canarie: con l’inizio dell’estate iniziano ad arrivare i primi turisti

Ma anche se è chiaro che questa sarà l’estate della ripresa del turismo, non dobbiamo ubriacarci di successo. Ci sono molti fattori esterni che minacciano i buoni presagi. Alla guerra in Ucraina e all’inflazione che ha fatto lievitare i prezzi, bisogna aggiungere il caos che si sta verificando in alcuni aeroporti europei a causa dell’aumento del traffico e della carenza di personale e degli scioperi di alcune compagnie aeree.

Dopo due anni di paralisi a causa del COVID, arriva la prima estate turistica senza restrizioni. E le aspettative del settore non sono affatto male, anzi. La ripresa turistica nelle Isole Canarie, nonostante si parli di bassa stagione nelle Isole, sarà intensa e molto superiore a quella del resto della Spagna. Sarà, inoltre, l‘Arcipelago delle Canarie a fare perno nel periodo estivo di detta ripresa nel territorio nazionale. Tutto indica che le Isole Canarie si avvicineranno alle cifre per il 2019.

Secondo le previsioni di Ashotel, l’occupazione degli hotel nella provincia di Tenerife sarà di soli due punti inferiore a quella dell’estate 2019, 76% contro il 78% di allora. “In questo momento e dopo due anni di pandemia e reclusione, gli europei non pensano a nient’altro che viaggiare e spendere i risparmi generati durante la reclusione”, ha spiegato a DIARIO DE AVISOS il ministro del Turismo, Yaiza Castilla. “Ecco perché l’estate si presenta come una grande stagione per le Isole Canarie”, ha assicurato.

Dobbiamo considerare però, che in questo periodo, un’altra minaccia incombe sulla ripresa quasi totale del settore turistico, sono gli scioperi delle compagnie aeree. Ryanair e EasyJet, le quali, sono alcune delle compagnie i cui lavoratori hanno già da tempo annunciato scioperi e sono quelle che possono colpire maggiormente le Isole Canarie, dato che dette compagnie lavorano molto nell’Arcipelago. Nel caso del primo i fermi sono già iniziati questo fine settimana, anche se secondo i dati forniti dalla compagnia, il disagio è stato minimo e l’effetto sui voli è stato quasi nullo. Il personale di cabina insoddisfatto delle condizioni di lavoro e della retribuzione continuerà a scioperare il 30 giugno, nonché il 1 e 2 luglio. Anche l’equipaggio di cabina EasyJet con base in Spagna sciopererà per nove giorni a luglio. Questa estate sarà una prova, servirà a raccogliere le forze per l’inverno, l’alta stagione nelle isole Canarie.

Notizie canarie

Foto: aeroporto Lanzarote

Visita il nostro Magazine

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui