CANARIE. Nessuna variazione dei livelli di restrizioni

0

CANARIE. Nessuna variazione dei livelli di restrizioni. Le isole continueranno per un’altra settimana con lo stesso livello di allerta

Dopo la riunione che il Consiglio di Governo tenutasi questo giovedì, il portavoce del Governo delle Isole Canarie, Julio Pérez, ha spiegato, in conferenza stampa che “non vi è alcuna variazione nell’assegnazione dei livelli di restrizione nelle Isole Canarie”, tutte le isole continueranno per un’altra settimana allo stesso livello di allerta, in una scala da uno a quattro, dove quest’ultima è la più grave.

Pérez ha affermato che non ci sono sviluppi o variazioni importanti negli indicatori nell’arcipelago delle Canarie, ma ha anche sottolineato che una variazione è stata incorporata nelle restrizioni e che influenzeranno le attività sportive. Pertanto, nelle isole con livello di allerta 2, lo sport di base verrà consentito a seguito di un rapporto preparato dalle direzioni generali della sanità pubblica e dello sport.

In questo modo, Lanzarote rimane al livello di allerta 4, il massimo imposto dal governo delle Isole Canarie. El Hierro, Tenerife e Fuerteventura sono al livello 2, Gran Canaria al livello 3 e La Gomera e La Palma al livello 1.

Per quanto riguarda l’economia, il portavoce del governo delle Canarie ha indicato che i dati dell’EPA sono stati analizzati in relazione al tasso di disoccupazione che raggiunge il 25% nelle Isole Canarie. È, ha precisato, una cattiva notizia e queste cifre obbligano il governo a mettere a punto le misure economiche. 

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui