CANARIE Pasqua: Ashotel richiede messaggi chiari per fermare le cancellazioni

0
CANARIE Pasqua: Ashotel richiede messaggi chiari per fermare le cancellazioni

Il governo delle Isole Canarie ha approvato giovedì una serie di misure “specifiche e temporanee” tra il 26 marzo e il 9 aprile, che limitano la mobilità e che hanno portato a cancellazioni per la Semana Santa, negli hotel delle Isole Canarie. ASHOTEL ha avvertito che i messaggi hanno creato “confusione” tra i turisti, richiedendo una “comunicazione efficace” da parte del governo per ribaltare la situazione.

Il governo centrale e le comunità autonome avevano concordato di chiudere il perimetro del ponte San Giuseppe e Semana Santa, ad eccezione delle Isole Baleari e delle Canarie, a causa del loro status di arcipelaghi, sebbene fossero autorizzati solo viaggi essenziali.

Oltre a limitare la mobilità, a meno che non venga presentato un test PDIA, Tenerife, Gran Canaria e Fuerteventura sono state portate al livello 3 dal 22 marzo fino a nuovo avviso. La Palma, La Gomera e El Hierro rimangono al livello 1, e Lanzarote e La Graciosa, al livello 2.

L’unione di questi annunci ha generato confusione tra i turisti, avvertono gli albergatori di Ashotel.

In merito all’obbligo di sottoporsi a un Prova di Infezione Diagnostica Attiva (PDIA) negativo, hanno anche chiesto spiegazioni “riguardo alla validità di questo test e se un altro è necessario al rientro dalle vacanze se si ritorna alla residenza abituale”.

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui