Canarie. Una nuova imbarcazione intercettata con 2.500 chili di cocaina

0

Canarie. Una nuova imbarcazione intercettata con 2.500 chili di cocaina

Agenti della Policía Nacional e della Agencia Tributaria hanno arrestato i quattro membri dell’equipaggio di una barca a vela proveniente dai Caraibi che navigava verso le Isole Canarie, fermata con a bordo 2.500 chili di cocaina. La scorsa settimana, in una differente operazione, le autorità avevano sequestrato 4.500 chili della stessa sostanza.

Una volta a bordo della nave, sono stati arrestati i quattro membri dell’equipaggio: tre uomini, due di nazionalità colombiana e uno di nazionalità francese e una donna colombiana. Successivamente, dopo aver messo in sicurezza la barca a vela, la stessa è stata rimorchiata fino al porto di Las Palmas de Gran Canaria.

L’operazione è il risultato del coordinamento doganale e di polizia che, attraverso lo scambio e l’analisi delle informazioni ottenute nei rispettivi settori, in particolare da parte Área Regional de Vigilancia Aduanera delle Canarie e del Greco Galicia de Policía Nacional, è stato possibile individuare la barca a vela ‘Mambo’ nelle isole Canarie, già dall’estate scorsa. Le navigazioni, i soggiorni e i comportamenti dell’equipaggio della nave, indicavano chiaramente che gli stessi conoscevano bene l’estensione geografica e i porti turistici delle isole Canarie, potendo così valutare con precisione una futura operazione quella di introdurre sostanze stupefacenti, in questo caso cocaina, come si è potuto constatare in seguito.

Notizie Tenerife

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui