Carnevale a Tenerife: festa del Pueblo e dell’uguaglianza sociale

0

Carnevale a Tenerife: festa del Pueblo e dell’uguaglianza sociale. Il Carnevale viene inteso come una rivincita morale e materiale, nonché riscatto dalle ingiustizie e soprusi sofferti in passato.

Per poter descrivere il Carnevale non basta raccontare dei giorni esultanti con tanta gente felice a carnevale-tenerifefesteggiare l’ avvenimento più importante dell’anno con un abbraccio fraterno di uomini e donne, giovani e vecchi, ricchi e poveri, belli o brutti, grassi o magri, alti o bassi, arcigni o sorridenti.

Tutti alla ricerca della uguaglianza interiore, germe necessario per fare sbocciare la serenità, seme naturale di bontà e d’ altruismo per costruire una società più egualitaria, tollerante e rispettosa di tutto e di tutti, in modo particolare per la famiglia.

Nel Carnevale, tutti i colori dell’arcobaleno sono disponibili affinché ciascuno possa scegliere quale preferire ed agire per la propria vita, per realizzare le mete che si propongono raggiungere,cosi nella società di Tenerife che piace guardare al futuro per regalare solidarietà.

Tenerife ha una lunga storia travagliata e sofferta nel tempo, già come Arcipelago, subì la conquista spagnola e venne sottomessa dalla stessa monarchia nel 1400, poi eventi naturali flagellavano il popolo con eruzioni vulcaniche e movimenti migratori, nonché dal tentativo fallito da parte dell’Ammiraglio britannico Horazio Nelson su Santa Cruz nel 1797.

La minaccia della fame e la promessa di una vita migliore segnano la storia degli abitanti delle Canarie che dal 18simo secolo furono obbligati a cercare un futuro più promettente nel continente americano e nel 1726, un gruppo di famiglie isolane fondarono Montevideo e, poco dopo, altri emigranti delle Canarie fondarono Sant’Antonio in Texas cosi l’immigrazione sia legale che clandestina, continuò fino agli anni sessanta del ventesimo secolo, avendo come meta principale il Venezuela e Cuba.

Questo succedeva perché molti Paesi dell’ America Latina avevano bisogno di manodopera mentre per Tenerife, la minaccia della fame e la promessa di una vita migliore segnavano la storia degli abitanti che, dal 18simo secolo si videro obbligati a cercare un futuro più promettente.

Il Carnevale di Tenerife e anche questo: combattere fieramente l’autoritarismo e la tirannia nel ricordo nefasto del passato che soffocava il sospiro di libertà e di indipendenza.

Per tanto, quando vivremo, nel pieno dei festeggiamenti i giorni festosi e fantasioso del Carnevale, ricordiamoci di dare risposte alle domande nel senso di “chi siamo”, di ciò che facciamo, che sono la sola medicina contro la vacuità dell’esistenza.

Giannimperia Carnevale a Tenerife

 © vivilecanariemagazine.com

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

− 3 = 5