Come le Canarie preparano la legge per regolare l’uso turistico delle abitazioni

0

Come le Canarie preparano la legge per regolare l’uso turistico delle abitazioni

Il governo delle Canarie sta procedendo all’elaborazione della Ley de Ordenación Sostenible del Uso Turístico de Viviendas, un processo che comprende diverse fasi. Dopo aver concluso la prima, in cui i cittadini hanno avuto l’opportunità di esprimere il loro parere, il Ministero del Turismo y Empleo, diretto da Jéssica de León, avvierà una serie di incontri settoriali per raccogliere le proposte degli attori interessati. L’obiettivo è quello di raccogliere proposte che possano essere integrate nella nuova normativa.

La nuova fase è iniziata con un incontro con l‘Asociación de Municipios Turísticos de Canarias (AMTC), che ha visto la partecipazione di oltre 40 rappresentanti locali. “Raccogliere il parere dei comuni turistici è fondamentale, perché conoscono meglio di chiunque altro la realtà del settore”, ha affermato Jéssica de León. La prossima riunione di questa seconda fase di partecipazione avrà luogo questo venerdì, 22 dicembre, a Fuerteventura.

“I comuni turistici hanno presentato molte proposte che riguardano diversi settori, da come dovrebbe essere l’applicazione della norma nel settore turistico e in quello urbano, al rapporto con il principio dell’unità operativa, o la necessità di stabilire indicatori di sostenibilità per stabilire il numero di case vacanza che ogni nucleo di popolazione può accogliere”, ha spiegato il direttore generale di Ordenación, Miguel Ángel Rodríguez.

La riunione di oggi “evidenzia la necessità di regolamentare e organizzare l’alloggio per le vacanze, che ha molte implicazioni non solo sul modello turistico in sé, ma anche su come incide sulle abitazioni e sulla vita dei residenti”, ha dichiarato il presidente della suddetta associazione e sindaco di Adeje (Tenerife), José Miguel Rodríguez Fraga.

Fonte: Gobierno de Canarias

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui