Detenute 4 persone a Tenerife per elusione fiscale e finanziaria. Facevano arrivare i fondi dalla Russia

0

Detenute 4 persone a Tenerife per elusione fiscale e finanziaria. Facevano arrivare i fondi dalla Russia

Facevano arrivare a Tenerife fondi dalla Russia attraverso paradisi fiscali e territori a fiscalità privilegiata. I due principali indagati sono soci-amministratori di una società commerciale spagnola che sta costruendo un centro commerciale di lusso nell’isola di Tenerife. Si servivano di società di consulenza fiscale, di società fantasma, di uffici fiduciari, e fondi di investimento stranieri. Si finanziavano con fondi provenienti dalla Russia che facevano arrivare a Tenerife, attraverso paradisi fiscali e territori a fiscalità privilegiata.

Sono stati registrati i domicili degli indagati e due società commerciali a Tenerife, ed è stata sequestrata diversa documentazione di carattere commerciale, assieme a denaro in contante, dispositivi informatici e di telefonia mobile. Operazione congiunta della Guardia Civil e della Agencia Tributaria: la Guardia Civil e la Agencia Estatal de Administración Tributaria (AEAT), all’interno dell’operazione “Isla Sorna” portata a termine a Tenerife, hanno arrestato quattro persone, di nazionalità russa e spagnola, che avrebbero eluso gli obblighi tributari e fiscali nei confronti della Hacienda Pública española (Agenzia delle Entrate). Vengono attribuiti reati di riciclaggio di capitali, reati contro l’agenzia delle entrate, amministrazione sleale, emissione di documenti falsi e furto d’identità.

Queste persone si servivano di società di consulenza fiscale, società di investimenti stranieri, società fantasma e uffici fiduciari, si finanziavano con fondi provenienti dalla Russia, che facevano arrivare attraverso paradisi fiscali e territori a fiscalità privilegiata, eludendo qualsiasi responsabilità fiscale e tributaria. Le indagini sono iniziate nel 2018, quando la Guardia Civil aveva scoperto una società spagnola che si era finanziata attraverso prestiti privati concessi da cittadini russi, senza però dichiararli. Alcuni mesi prima questa società aveva acquistato terreni a Tenerife, appartenenti ad una vecchia sala di eventi, per riconvertirli in un centro commerciale di lusso. La Procura che dirige l’operazione “Isla Sorna” ha ordinato il sequestro preventivo dei beni mobili e immobili, per un valore stimato intorno ai 45 Milioni di Euro, a garanzia di eventuali responsabilità civili e pecuniarie.

L’operazione è stata coordinata assieme al Grupo de Información de la Comandancia de la Guardia Civil de Santa Cruz de Tenerife e alla Agenzia Estatal de Administración Tributaria (AEAT), e diretta dal Juzgado de Instrucción núm. 3 di Arona, assieme alla Fiscalía Anticorrupción de Santa Cruz de Tenerife.

Notizie canarie

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui