Gran Canaria: verrà demolito l’antico Café de Colón, nel Faro di Maspalomas

0

Gran Canaria: verrà demolito l’antico Café de Colón, nel Faro di Maspalomas

La caffetteria aveva un’autorizzazione rilasciata dall’Autoridad Portuaria de Las Palmas di Gran Canaria, in un immobile che è stato dichiarato Bene di Interesse Culturale (BIC) dal Governo delle Canarie nel 2005.

L’accordo del Consiglio di Amministrazione dell’Autoridad de Las Palmas de Gran Canaria, con la società Miguel Cazorla e Hijos S.L., si è fatto dando in concessione questo spazio per ottenere il punteggio più alto tra le otto società in gara. Un anno dopo l’investimento, l’imprenditore ha deciso di rinunciare alla concessione, vendendola alla GrandItalia per mezzo Milione di Euro.

Lopesan ha continuato una battaglia giudiziaria, nella convinzione che vi fosse sufficiente offerta di strutture per il tempo libero a Meloneras, e che il Faro era un Bene di Interesse Culturale. Nel 2018, una sentenza dell’Ufficio Contenzioso-Amministrativo del TSJC (Tribunale Superiore di Giustizia delle Canarie), ha annullato l’accordo del Consiglio di Amministrazione che aveva risolto il lodo, ritenendolo non conforme al porto demaniale. La concessione ad uso bar-caffetteria, non corrispondeva alle caratteristiche della funzione del faro e inoltre non rispettava il Plan General de San Bartolomé de Tirajana.

Il locale è chiuso da almeno un anno e l’attuale società concessionaria ha richiesto al Comune di San Bartolomé de Tirajana, nell’isola di Gran Canaria, la licenza per smontare il locale lo scorso 8 dicembre 2021, dopo aver presentato un progetto che ha ottenuto una relazione favorevole da parte dei tecnici del comune lo scorso 6 maggio 2022.

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui