GREEN PASS. Ecco cosa fare se sei un italiano vaccinato all’estero

0

GREEN PASS. Ecco cosa fare se sei un italiano vaccinato all’estero

Una volta entrati in Italia bisogna recarsi alla Asl con il certificato di vaccinazione o guarigione. Dopo la registrazione si riceve l’Authcode. Poi sul sito dgc.gov.it > Certificazione verde COVID-19 EU digital COVID certificate (Digital green certificate) si deve entrare nella sezione “tessera sanitaria”.

“Sono un italiano residente all’estero per lavoro dove mi sono vaccinato con due dosi Pfizer. Eppure non riesco ad avere il Green Pass: mi è negato il diritto di circolare o uscire a cena con i miei”, scrive Carlo a La Repubblica nell’edizione del weekend. “L’Italia – si sfoga il lettore – non ha un meccanismo per validare automaticamente la mia vaccinazione, nonostante abbia un certificato di avvenuta somministrazione”.

Come Carlo sono centinaia i cittadini intrappolati dalla burocrazia. Sulle prime indicazioni che attribuivano ai consolati il ruolo di mettere in regola i vaccinati all’estero il governo ha fatto dietrofront. Ora è arrivato il chiarimento: una volta entrati in Italia bisogna recarsi alla Asl con il certificato di vaccinazione o guarigione.

Dopo la registrazione si riceve l’Authcode. Poi sul sito dgc.gov.it > Certificazione verde COVID-19 EU digital COVID certificate (Digital green certificate) si deve entrare nella sezione “tessera sanitaria”, selezionare “utente senza tessera sanitaria o vaccinato all’estero” e inserire authcode e documento.

tratto da ItaliaChiamaItalia

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui