Hong Kong costruisce una fabbrica di mascherine chirurgiche per semplificare la fornitura

0

Hong Kong costruisce una fabbrica di mascherine chirurgiche per semplificare la fornitura

Il coronavirus in Cina si è portato via 2.247 persone, e, secondo gli ultimi dati ufficiali, sono 76.775 le persone contagiate.

Un gruppo di cittadini di Hong Kong ha installato una fabbrica di mascherine chirurgiche per semplificare la fornitura ed evitare la speculazione sul prezzo nei negozi, in piena epidemia coronavirus.

Come confermato dall’agenzia Reuters, dopo che la città aveva riportato il primo caso di virus lo scorso gennaio, i cittadini sono entrati nel panico. Lunghe code si sono formate fin dall’alba, aspettando l’apertura delle farmacie, per comprare le mascherine.

Questo gruppo di persone ha pagato 150.000 Dollari (138.875,69 Euro) per importare un macchinario da una fabbrica vicino a Chennai, in India, che produce circa 100.000 mascherine al giorno. Come è stato spiegato, ci si aspetta di avere otto macchine in funzione entro il prossimo aprile.

Le mascherine prodotte da questo gruppo di cittadini saranno vendute online. Le ultime cifre mostrano che a Hong Kong ci sono 69 casi confermati e fino ad ora c’è stato un defunto. Il coronavirus in Cina si è portato via la vita di 2.247 persone e, secondo gli ultimi dati, sono circa 76.000 le persone contagiate.

Le infezioni da coronavirus possono provocare patologie respiratorie, alcune delle quali possono essere gravi  e mortali, come la sindrome respiratoria del Medio Oriente (MERS) e la sindrome respiratoria acuta severa (SARS).

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

5 + 3 =