Il primo intervento in Spagna eseguito alle Canarie di un nuovo dispositivo pacemaker senza fili

0

Il primo intervento in Spagna eseguito alle Canarie di un nuovo dispositivo pacemaker senza fili

Si tratta di un intervento che porta il Servicio de Cardiología del Complejo Hospitalario all’avanguardia in ambito nazionale, trattandosi del primo intervento in Spagna per un dispositivo pacemaker senza fili. È stato presentato lo scorso mese in conferenza stampa dal Vice-Direttore Sanitario, Ernesto Fernández Tágarro, dal Primario di Cardiologia, Francisco Jiménez, dal Medico Aggiunto di Cardiologia, Federico Segura e dal Supervisore Infermieristico, José Manuel García.

Si tratta di un nuovo dispositivo di stimolazione cardiaca che viene inserito direttamente nel cuore. Non è provvisto di elettrodi di stimolazione, e tanto le batterie che il sistema di stimolazione si trovano integrati in un unico dispositivo che si trapianta direttamente nel cuore del paziente, attraverso una vena dell’inguine. Questa nuova tecnologia presenta diversi vantaggi rispetto a quelle precedenti, come la maggior durata della batteria, la possibilità di scegliere la zona del trapianto, per ottenere una migliore stimolazione, come anche la possibilità di effettuare l’estrazione del dispositivo, se necessario (cosa che non era possibile con i dispositivi utilizzati fino ad ora). La tecnologia senza fili, anche se non considerata come prima scelta per tutti i pazienti che necessitano di pacemaker, ha comunque un futuro promettente, soprattutto in casi di alto rischio di complicanze o con patologie che potrebbero peggiorare il quadro clinico, come anche in pazienti già affetti da infezioni precedenti.

I professionisti del Reparto di Cardiologia sono intervenuti con successo su due pazienti utilizzando questo nuovo dispositivo. Entrambi i pazienti presentavano complicanze con i pacemaker di altro tipo e un nuovo intervento si prospettava ad alto rischio. Dopo questo trapianto, i pazienti possono essere dimessi nelle 24 ore successive.

L‘Hospital Universitario Insular de Gran Canaria effettua interventi con pacemaker senza fili dal 2015, e l’esperienza di questi anni ha dimostrato la bassa incidenza di complicanze e gli eccellenti risultati nei dispositivi impiantati fino ad oggi.

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui