Il Sindaco di Icod de los Vinos celebra la fiera del libro e le meravigliose tradizioni locali.

0

 Il 23 aprile, in piazza Andrés de Lorenzo Cáceres, si è tenuta la Fiera del Libro di Icod de los Vinos, uno degli eventi principali delle celebrazioni in onore di San Marco Evangelista.

Questo evento, che si è svolto dal 12 aprile al 4 maggio, ha rappresentato un momento di grande importanza culturale per il comune, con la partecipazione di diversi autori e autrici delle Canarie. Il Sindaco Javier Sierra ha preso parte attivamente alla presentazione della fiera, sottolineando il suo impegno a promuovere la cultura e la lettura nel comune. Ha ringraziato tutti i presenti per aver partecipato alla Giornata del Libro e ha evidenziato il terzo anno consecutivo di celebrazione della Fiera del Libro.

“Abbiamo deciso di scommettere su questa idea nata tre anni fa e di darle continuità”, ha dichiarato Javier Sierra, “con oltre trenta scrittori delle isole che hanno partecipato quest’anno.” Il Sindaco ha anche evidenziato l’importanza della collaborazione degli scrittori presenti e dell’organizzazione dell’ACTE (Associazione Culturale Canaria di Scrittori e Scrittrici) per il successo dell’evento.

Oltre alla celebrazione della Fiera del Libro, durante il mese di aprile sono state organizzate diverse attività per promuovere la lettura nella biblioteca comunale. Javier Sierra ha sottolineato l’inclusione di racconti che promuovono la diversità e l’inclusione di tutte le persone, così come la prima edizione di “Icod, una ciudad de cuento”, un evento dedicato ai racconti tradizionali per bambini, rivolto sia ai più piccoli che agli adulti.

Ma la celebrazione di San Marco Evangelista non si è limitata alla Fiera del Libro. Il comune ha visto una serie di eventi che hanno coinvolto la comunità locale, tra cui il tradizionale Paseo de las Tradiciones, che ha festeggiato il suo 25º anniversario con spettacoli folkloristici e rappresentazioni delle tradizioni locali. Inoltre, per la prima volta nella storia del comune, uomini e donne hanno potuto beneficiare del titolo di Maga e Mago delle feste, rompendo così con una tradizione che aveva precedentemente limitato la partecipazione maschile. “Icod de los Vinos è uno dei comuni più ricchi a livello culturale dell’isola”, ha concluso Javier Sierra, “poiché ha saputo conservare le tradizioni delle generazioni precedenti e promuovere nuove iniziative che valorizzano il patrimonio culturale locale.

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui