ITALIA. Chiedono di fare il tampone. Ospedale Domenico Cotugno di Napoli preso d’assalto dai vacanzieri provenienti da Tenerife e Grecia

0

ITALIA. Chiedono di fare il tampone. Ospedale Domenico Cotugno di Napoli preso d’assalto dai vacanzieri provenienti da Tenerife e Grecia.

L’ospedale Domenico Cotugno a Napoli è il centro di riferimento per le malattie infettive e così i vacanzieri rientrati dalla Grecia, da Tenerife, e tante altre località di villeggiatura gettonatissime ogni estate, si sono precipitati presso il nosocomio chiedendo di fare il tampone.

Un vero assalto, con oltre 200 persone tra i 19 anni e i 25 anni che si sono allarmati per la multa di 1.000 euro prevista dalla recente ordinanza del governatore De Luca.

Un allarmismo e soprattutto un comportamento non rispondente a quanto richiesto dall’ordinanza, la quale non chiedeva ai rientrati dalle vacanze all’estero di affollare il Cotugno, ma di restare a casa in isolamento e di mettersi in contatto con l’Asl di appartenenza o con il proprio medico di base.

La procedura da seguire in Campania per chi rientra dalle vacanze trascorse all’estero non prevede di recarsi presso gli ospedali, perché questo metterebbe a repentaglio l’operatività stessa del presidio costringendolo a chiusure temporanee.

Bisogna invece restare a casa in isolamento, inviare una e-mail a dichiarazione.viaggiatore@aslnapoli1centro.it e attendere che l’Asl contatti il cittadino o la cittadina per sottoporla a test con tampone.

Grande sorpresa, ma anche molto disappunto da parte del direttore dell’Azienda dei Colli, Maurizio Di Mauro, che gestisce anche questo ospedale.

Continua a leggere > La procedura corretta

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

7 + 1 =