Italia, coronavirus, aggiornamento di SABATO 29 FEBBRAIO scuole ancora chiuse in alcune regioni

0

Italia, coronavirus, aggiornamento di SABATO 29 FEBBRAIO scuole ancora chiuse in alcune regioni
SCUOLE CHIUSE ANCORA UNA SETTIMANA IN LOMBARDIA, VENETO, EMILIA
Ci aspetta un’altra settimana blindata, con la proroga sino a Domenica 8 Marzo delle misure restrittive, almeno in Lombardia, dove è ancora molto attivo il focolaio nella zona rossa del lodigiano, per evitare il rischio di ricoveri di massa, dato che le strutture ospedaliere sono al collasso, specie per i reparti di terapia intensiva.

CONTAGI – Sono 822 i contagiati in Italia per il Coronavirus. Il numero tiene conto anche delle 21 vittime – 4 in più di giovedì – e dei pazienti guariti, che sono 46. Secondo le nuove strategie di valutazione del Ministero della Salute i tamponi vanno fatti solo a chi manifesta sintomi, non a chiunque lo richieda presentandosi in Pronto Soccorso. Importante: i tamponi non vengono eseguiti a domicilio, qualsiasi tentativo di truffa va segnalato alle forze dell’ordine.

SCUOLE – Scuole di ogni grado chiuse la prossima settimana in Lombardia, Veneto ed Emilia-Romagna, secondo quanto annunciano le rispettive regioni. Da parte del governo c’è “sostanziale adesione alle nostre richieste”: così ha dichiarato l’assessore al Welfare della regione Giulio Gallera mentre è in corso la videoconferenza con il governo. Anche le Università chiuse fino al 7 Marzo. Dovrebbero invece riaprire – si attende l’annuncio del premier Conte – le scuole nelle altre regioni che la settimana scorsa avevano deciso la chiusura preventiva: Piemonte, Liguria, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia.

OSPEDALE CREMONA – Cerca urgentemente infermieri professionali per fare fronte alla emergenza coronavirus. La Asst di Cremona ha pubblicato un bando per incarichi “di natura occasionale e temporanea” che rimane “aperto sino a copertura della necessità assistenziale”.

PAVESE – In quarantena nove colleghi di un impiegato dell’Università al Cravino, facoltà di ingegneria, si tratta di un 58enne di Voghera, che alcuni giorni fa si era presentato in Pronto Soccorso nella sua città lamentando problemi respiratori. Sono stati sigillati gli uffici. 28 persone contagiate ricoverate al S. Matteo di Pavia, provenienti soprattutto dal lodigiano: si contano anche 6 guariti. Dilaga la psicosi, con decine di persone che si presentano giorno e notte in Pronto Soccorso Dea lamentando febbre e tosse, ma solo 4 sono stati trasferiti in malattie infettive.

TRENITALIA – Disposta la pulizia e sanificazione di tutti i treni circolanti nelle zone del coranavirus. In corso a Milano con tecnici specializzati.
ENAC SUI VOLI – Chi ha prenotato un biglietto aereo ma non potrà partire a causa delle cancellazioni del volo legate alle restrizioni disposte da alcuni Paesi per la paura da contagio del Coronavirus o a causa del blocco del volo per disposizione delle autorità avrà il rimborso del prezzo del biglietto da parte del vettore.

CONSIGLIO DEI MINISTRI – Ha approvato il decreto con gli aiuti all’economia per le zone colpite dal coronavirus. Misure insufficienti, spiegano da Regione Lombardia, nel decreto non c’è nulla per i lavoratori e le aziende esterne alla zona rossa del lodigiano. Introdotta dal Cdm una norma del ministero dell’istruzione che deroga al limite dei 200 giorni minimi per la validità dell’anno scolastico nelle scuole chiuse per il Coronavirus.

PERDITE ECONOMICHE – Una diminuzione del pil italiano compresa tra -1% e -3% nel primo e secondo trimestre 2020. E’ questa l’indicazione degli effetti sull’economia del coronavirus secondo il Ref Ricerche che quantizza la perdita di Pil tra i 9 ed i 27 miliardi.

CALCIO – Lega Serie A ufficializza: Juve-Inter il 13 maggio, la Juventus era contraria alle porte chiuse, la Lega ha dato ok, rinviando anche le altre 4 partite del weekend previste a porte chiuse.

DIFFONDIAMO SOLO NOTIZIE CERTE, EVITIAMO PSICOSI E DIFFIDIAMO DA CHI SUI SOCIAL SPARGE NOTIZIE CHE NON ARRIVINO DA REGIONE, PREFETTURA, PROTEZIONE CIVILE O MINISTERO DELLA SALUTE

Ecco i numeri utili: 1500 (Ministero Salute), 800894545 (nuovo numero verde di Regione Lombardia) e 112 (di emergenza, da non intasare se non strettamente necessario).

di Diego Bianchi

#nopanic #1500 #numeroutile #coronavirus #combattiamolocosì #nofakenews #ministerodellasalute #oms #paviaunotv #itinerarinews #diegosocialmediajournalist

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui