La Guardia Civile smantella un’importante organizzazione criminale dedita al traffico di droga a Tenerife

0
La Guardia Civile smantella un’importante organizzazione criminale dedita al traffico di droga a Tenerife

Nella cosiddetta Operazione Marejada, 18 persone di nazionalità spagnola sono state arrestate e sequestrato più di 4 kg di cocaina, 5 kg di hashish, 1.400 kg di MDMA, 91.000 euro in contanti, 9 veicoli, oltre ad essere stati sequestrati diversi beni mobili e immobili e prodotti finanziari per un valore di circa 500.000 euro

A metà del 2019, la Squadra di Criminalità Organizzata e Antidroga (EDOA) del Comando della Guardia Civile di Santa Cruz de Tenerife, ha ottenuto le prime informazioni che delineavano la presenza di un gruppo criminale con sede sull’isola di Tenerife, con a capo una persona residente a La Laguna, e con capacità sufficiente a distribuire nel territorio insulare grandi quantità di sostanze stupefacenti, nello specifico cocaina, MDMA e hashish, e che disponeva di una struttura perfettamente organizzata e composta da due gruppi, uno che si sarebbe occupato della distribuzione e della vendita delle sostanze nella zona meridionale dell’isola e un’altro nella zona settentrionale

Per il trasporto della merce illecita è stato utilizzato il metodo noto come veicolo navetta, consistente nel far circolare due veicoli a distanza di sicurezza l’uno dall’altro, affinché il primo veicolo in marcia, avrebbe potuto avvertire della presenza delle Forze e dei Corpi di Sicurezza il secondo veicolo, che poi è quello che trasporta la merce, adottando così forti misure di sicurezza per evitare di essere intercettati.

A seguito dell’Operazione Marejada, 18 persone di nazionalità spagnola sono state arrestate e sono stati sequestrati più di 4 kg di cocaina, 5 kg di hashish, 1.400 kg di MDMA, 91.000 euro in contanti, 9 veicoli, oltre al blocco di diversi beni mobili e immobili e prodotti finanziari per un valore approssimativo di 500.000 euro

L’autorità giudiziaria ha ordinato l’ingresso in prigione di undici dei detenuti, accusati di reati di traffico di droga, riciclaggio di denaro e appartenenza a un’organizzazione criminale.

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui