La Russia proibisce l’ingresso di cittadini cinesi per paura del coronavirus

0

La Russia proibisce l’ingresso di cittadini cinesi per paura del coronavirus dal 20 febbraio

  • Secondo il direttivo, la restrizione è valida per le visite a fini di lavoro, privati, turistici o scientifici

  • I cittadini cinesi possono entrare in Russia solo in caso di transito verso un terzo paese

Il motivo di questa decisione, di natura provvisoria, è il ” peggioramento della situazione epidemiologica in Cina  e il continuo ingresso dei cittadini cinesi nel territorio russo”. 

Il governo russo ha annunciato che  sospenderà l’ingresso dei cittadini cinesi nel paese a partire dal 20 febbraio . Una misura che dicono è un tentativo di prevenire la diffusione del coronavirus battezzato come COVID-19. 

Secondo la direttiva del governo, i cittadini cinesi  non potranno entrare in Russia in alcun modo . Una restrizione che si applica anche alle visite per motivi di lavoro, privati, turistici o scientifici, come riportato alle fonti di stampa locali dell’Esecutivo. 

Decisione motivata dal peggioramento della situazione.

A decorrere dal 20 febbraio, i dipartimenti corrispondenti smetteranno di emettere documenti di invito per i cittadini cinesi, che possono entrare in Russia solo  in caso di transito verso un paese terzo .

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui