La Spagna chiederà il test PCR negativo alle persone provenienti da paesi a rischio

0

La Spagna chiederà il test PCR negativo alle persone provenienti da paesi a rischio

BOE (Bollettino Ufficiale dello Stato) PDF 14049 Resolución de 11 de noviembre de 2020, de la Dirección General de Salud Pública, relativa a los controles sanitarios a realizar en los puntos de entrada de España.

La Spagna ha deciso di esigere ai viaggiatori internazionali provenienti da paesi a rischio di portare con sé l’esito negativo del test PCR fatto entro le 72 ore precedenti l’arrivo in Spagna, per poter entrare nel paese; il Ministero della Salute spagnolo conferma che al passeggero potrà essere chiesto in qualsiasi momenti di mostrare il test negativo.

Questa decisione, che viene pubblicata oggi nel BOE, Boletín Oficial del Estado, per entrare in vigore a partire dal 23 novembre prossimo, si aggiunge ai controlli sanitari che vengono già realizzati su tutti i passeggeri internazionali nei punti di accesso, e che prevedono il controllo della temperatura e il controllo visivo. La novità è rappresentata dal fatto che il “Formulario de Control Sanitario” che ogni passeggero deve compilare prima di entrare nel paese, includerà la domanda se si disponga di un test PCR negativo realizzato nelle 72 ore precedenti l’arrivo in Spagna. Il documento dovrà essere quello originale, redatto in spagnolo o inglese, e potrà essere presentato in formato cartaceo o elettronico.

Se non è stato possibile compilare il modulo per via telematica, attraverso il codice QR generato accedendo al sito www.spth.gob.es o all’applicazione Spain Travel Health-SpTH, lo stesso potrà essere presentato in forma cartacea prima dell’imbarco. In questo caso, dovrà essere accompagnato dal documento originale relativo alla realizzazione del test diagnostico.

Le agenzie di viaggi, i tour operator e le compagnie di trasporto aereo o marittimo e qualsiasi altro agente abilitato alla vendita di biglietti di viaggio dovranno informare i passeggeri dell’obbligo di disporre di un test PCR negativo per poter viaggiare. 

Elenco dei paesi e delle zone dai quali i passeggeri, con un risultato negativo, possono entrare in Spagna:

Austria, Belgio, Bulgaria, Germania, Ceca, Cipro, Croazia, Danimarca (ad eccezione delle Isole Feroe e Groenlandia), Slovenia, Estonia, Francia, Grecia (ad eccezione delle regioni di Kitri, Ionia Nisia, Dytiki Ellada e Sterea Ellada), Ungheria, Irlanda, Islanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Norvegia (ad eccezione delle regioni Rogaland, Møre og Romsdal, Nordland, Viken, Innlandet, Vestfold og Telemark, Agder, Vestland, Trøndelag e Troms og Finnmark), Paesi Bassi, Polonia, Portogallo (tranne la regione autonoma dell’isola delle Azzorre), Romania, Svezia, Liechtenstein e Slovacchia.

Paesi terzi. Criteri di inclusione: incidenza cumulativa superiore a 150 per 100.000 abitanti in 14 giorni. (Fonte ECDC):

Albania, Andorra, Argentina, Armenia, Aruba, Bahrain, Belize, Bosnia and Herzegovina, Capo Verde, Colombia, Costa Rica, United Arab Emirates, United States of America, Russian Federation, Georgia, Gibraltar (United Kingdom), Guam, Jordan, Kuwait, Libano, Libia, Macedonia del Nord, Marocco, Moldavia, Monaco, Montenegro, Palestina, Panama, Polinesia francese (Francia), Porto Rico, Regno Unito, San Marino, San Martino, Serbia, Svizzera, Tunisia e Ucraina.

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui