La Spagna riceverà passeggeri provenienti dal Regno Unito solo con un certificato di vaccinazione

0

La Spagna riceverà passeggeri provenienti dal Regno Unito solo con un certificato di vaccinazione

Il Ministero della Salute impone test negativi per le persone vaccinate provenienti da Paesi ad alto rischio. La Spagna consentirà l’ingresso solo a persone provenienti dal Regno Unito e dall’Irlanda del Nord con certificato di vaccinazione e non con test diagnostici negativi per covid o aver superato la malattia come richiesto fino ad ora, misura che entrerà in vigore il 1 dicembre.

Lo afferma un provvedimento generale del Ministero dell’Interno che modifica i criteri per l’applicazione della restrizione temporanea ai viaggi non essenziali da Paesi terzi verso l’Unione Europea e i Paesi associati Schengen per motivi di ordine pubblico e di salute pubblica. Provvedimento pubblicato questo sabato, nella Gazzetta Ufficiale dello Stato spagnolo (BOE).

“La comparsa di nuove varianti dell’agente eziologico della malattia in questo momento costringe ad aumentare le restrizioni di viaggio”, sostiene il dipartimento diretto da Fernando Grande-Marlaska, nell’ordine emanato in cui si sopprimono i test diagnostici negativi o il recupero dopo l’infezione, come documenti validi per accedere in Spagna, a persone provenienti dal Regno Unito e dall’Irlanda del Nord.

In questo modo, la Spagna può negare l’ingresso ai viaggiatori provenienti da questi paesi che non sono “muniti di un certificato di vaccinazione che il Ministero della Salute riconosce a tale scopo, previa verifica delle autorità sanitarie.

La Spagna richiederà anche un test Sars CoV-2 negativo per tutti i viaggiatori provenienti da paesi ad alto rischio – attualmente Botswana, Swaziland, Lesotho, Mozambico, Namibia, Sudafrica e Zimbabwe – effettuato entro e non oltre 72 ore prima dell’ingresso, indipendentemente dal fatto che siano vaccinati. Lo ha deciso il ministero della Salute in una disposizione generale dell’ordinanza della direzione generale della sanità pubblica, relativa ai controlli sanitari da effettuare ai punti di ingresso in Spagna e che il BOE (Bollettino Ufficiale spagnolo) ha pubblicato sabato.

Nel frattempo, coloro che provengono da paesi o aree non inclusi nell’elenco dei paesi a rischio o ad alto rischio non saranno tenuti a fornire i documenti con i requisiti sanitari ma, come i precedenti, dovranno compilare il modulo di controllo sanitario tramite Spain Travel. Health (SpTH), che ti darà un codice QR con il nome “Fast Control” che ti permetterà di entrare più velocemente.

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui