Lanzarote parla italiano

0

Lanzarote parla italiano

Quella italiana è la seconda comunità europea più numerosa nell’isola. La società Dante Alighieri ha deciso di aprire una sede ad Arrecife per promuovere la lingua e la cultura transalpine. La popolazione italiana residente a Lanzarote, dal 2016, risulta essere la seconda comunità di cittadini europei più numerosa nell’isola, con 3.799 residenti registrati lo scorso anno, come confermato dall’Instituto Canario de Estadistica. Gli italiani si posizionano al secondo posto, dopo i britannici con 5.908 residenti, e prima dei tedeschi, con 2.395 residenti, avvicinandosi ai marocchini, che sono 3.865.

Il clima favorevole dell’isola e la ricerca di un lavoro sono i principali motivi che portano gli italiani a stabilirsi a Lanzarote, anche se quest’isola non raggiunge la maggior presenza di italiani nell’arcipelago. In cifre, sempre secondo l’Istac, è Tenerife ad assicurarsi il primato di residenti italiani, con 22.139 cittadini registrati nel 2018. Segue Gran Canaria, con 7.895, Fuerteventura con 6.934 e poi Lanzarote, con 3.799.

L’alberghiero e il turismo sono i settori dove maggiormente lavorano gli italiani a Lanzarote. L’unica sede della Dante Alighieri per le Canarie è proprio a Lanzarote, e riceve il sostegno del governo italiano.

Italiano era Lanzarotto Malocello, il navigatore a cui diversi ricercatori attribuiscono la riscoperta dell’arcipelago canario nel Medio Evo, esattamente nel 1312, e che dette poi il nome all’isola. Uno dei suoi studiosi è l’avvocato italiano Alfonso Licata, presidente della Asociación de Italianos Amigos de Lanzarote e autore dei due volumi pubblicati “Lanzarotto Malocello, desde Italia a Canarias”, presentati al Parlamento Europeo nel 2016 e al Parlamento Canario, nella versione in castigliano, nel 2018, dopo aver realizzato diverse presentazioni itineranti nell’isola e presso diverse istituzioni italiane.

Licata e sua moglie, la giudice Sabrina di Sepio, legata lei stessa all’isola da diversi anni, e dove insieme posseggono una casa, sono i promotori della prima sede alle Canarie della Società Dante Alighieri (equivalente dell’Instituto Cervantes in Spagna), situata al numero 10 della Calle Real de Arrecife.

Si tratta di un’istituzione fondata nel 1889 per promuovere la lingua e diffondere la cultura italiana nel mondo. Porta il nome dell’autore della Divina Commedia, ed è riconosciuta dal Ministero degli Esteri d’Italia, con l’approvazione scientifica dell’Università della Sapienza di Roma.

Quella di Lanzarote è una delle 500 sedi esistenti al mondo, distribuite in 80 paesi, con oltre 200.000 iscritti. Il Real Club Náutico de Arrecife ospiterà il prossimo 8 gennaio (alle 19.00) la presentazione della nuova istituzione, che Licata e di Sepio hanno deciso di inaugurare a Lanzarote, visto che fino ad oggi non c’era nessuna rappresentanza alle Canarie.

Licata ha anche confermato che la Società Dante Alighieri ha dato il pieno sostegno morale al comitato internazionale che ha organizzato la celebrazione del settimo centenario dello sbarco di Lanzarotto Malocello sull’isola.

La redazione

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

5 + 4 =