L’arrivo della lava in mare rappresenta un rischio per la navigazione marittima

0

L’arrivo della lava in mare rappresenta un rischio per la navigazione marittima. E’ vietata la concentrazione di imbarcazioni nelle zone limitrofe ai possibili punti di arrivo della lava verso la costa, per osservare questo fenomeno.

La Marina Mercantile vieta temporaneamente la navigazione nelle aree vicine all’eruzione vulcanica alla Palma.

La delibera interessa un’area limitata della costa: a sud da Punta del Pozo (Puerto Naos, Los Llanos de Aridane) e a nord da Playa de las Viñas (Tazacorte), e il parallelo alla costa mezzo nautico miglio.

  • Tale divieto non interesserà navi e natanti delle pubbliche amministrazioni che svolgono attività scientifica, controllo della valutazione del processo vulcanico, controllo del traffico marittimo nonché polizia amministrativa o soccorso marittimo. Si raccomanda che la navigazione marittima nell’area interessata sia effettuata lungo il meridiano 017 ° 57,0 W o ad ovest di esso. Ma, in ogni caso, queste navi manterranno una distanza sufficiente dalla zona di arrivo della colata di lava al mare, come dalle nuvole che tale evento provoca.

Le misure rimarranno in vigore fino a che non terminerà il rischio causato dall’eruzione vulcanica, misure che potrebbero essere modificate, secondo l’evoluzione delle emissioni laviche del vulcano.

Gobierno de Canarias

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui