Le Canarie promuovono la coltivazione del frutto della passione.

0

Le Canarie promuovono la coltivazione del frutto della passione. nel territorio dell’arcipelago.

Le esperienze sviluppate finora dall’ICIA (Istituto Canario di Ricerca Agraria) mostrano che nelle isole, in determinate località, con idonee tecniche di coltivazione, è possibile ottenere cicli di produzione relativamente brevi e produzioni di buona qualità durante quasi tutto l’anno. Stanno conducendo uno studio, finanziato con fondi della comunità autonoma, volto a promuovere la coltivazione del Maracuyá, noto anche come frutto della passione, nell’arcipelago.

Questo frutto, pur non essendo conosciuto dalla grande maggioranza dei consumatori, registra un aumento della domanda, tanto interna quanto per per l’esportazione; ció può rappresentare un’opportunità per gli agricoltori dell’arcipelago delle Canarie, considerando che il territorio si distingue per il suo potenziale nella coltivazione di alberi da frutto subtropicale e tropicale.

Il consumatore che inizia a comprare questo prodotto normalmente fidelizza il suo acquisto a seconda della disponibilitá del prodotto, dei prezzi di vendita al pubblico e della conoscenza delle proprietá nutrizionali e delle possibilitá di impiego del prodotto: come frutta fresca, succhi, dolci, salse, marmellate, gelati, etc.

In quest’ottica, l’obiettivo di ICIA è gettare le basi per ottenere una produzione stabile e di alta qualità durante tutto l’anno in aziende redditizie. Un altro obiettivo è quello di migliorare le tecniche culturali e di post-raccolta, adattandole al raccolto selezionato, per facilitare che il frutto giunga al consumatore finale in perfette condizioni e che abbia un lungo ciclo di vita e che faciliti le sue possibilità di commercializzazione.

Infine, si sta tentando anche di affrontare in modo sostenibile le strategie di coltivazione e controllo di parassiti e malattie che possono danneggiare il raccolto, investendo su soluzioni ecocompatibili per l’ambiente e per la sua coltivazione biologica ed ecologica.

{loadposition adsense_articoli}

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

− 4 = 4