Le isole Canarie mantengono i loro attuali livelli di allerta sanitaria

0

Le isole Canarie mantengono i loro attuali livelli di allerta sanitaria

Fuerteventura e Lanzarote continuano a livello di allerta 2 e il resto delle isole a livello di allerta 1 per COVID-19. Gli indicatori sanitari sono a rischio basso o molto basso in ciascuna delle isole. Il tasso di incidenza cumulativo dei casi di COVID-19 nell’ultima settimana è 2,6 volte superiore nella popolazione che non ha ricevuto alcuna dose di vaccino rispetto al tasso nella popolazione che ha ricevuto il regime completo

Il Ministero della Salute del Governo delle Isole Canarie ha aggiornato questo giovedì i livelli di allerta sanitaria dopo il rapporto epidemiologico della Direzione Generale della Sanità Pubblica, con dati consolidati al 24 novembre, sull’evoluzione degli indicatori sanitari per COVID-19, che mantengono tutte le isole Canarie allo stesso livello di allerta su cui si trovavano. Ciò significa che Fuerteventura e Lanzarote (dove La Graciosa è epidemiologicamente inclusa) continuano al livello di allerta 2 e Gran Canaria, Tenerife, La Palma, La Gomera ed El Hierro al livello 1, identificato con il “semaforo verde”.

L’età media di tutte le persone ricoverate per COVID-19 negli ultimi 14 giorni è di 65,5 anni. Il 50% delle persone ricoverate in unità di terapia intensiva diagnosticate nelle ultime 2 settimane non aveva ricevuto il programma vaccinale completo e il 62,8% delle persone ricoverate per COVID e diagnosticate negli ultimi 14 giorni non aveva patologie pregresse, questa percentuale aumenta nei pazienti non vaccinati nei quali il 77,8% non presentava altre patologie note.

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui