Le Isole Canarie presenti alla Fiera Internazionale del Turismo di Madrid (FITUR) cercano per la stagione estiva la fiducia del mercato peninsulare

0

Le Isole Canarie presenti alla Fiera Internazionale del Turismo di Madrid (FITUR) cercano per la stagione estiva la fiducia del mercato peninsulare

Con il mercato peninsulare confermato come il terzo più importante per le Isole Canarie, le Isole cercano di conquistare la fiducia dei turisti nazionali in questa atipica Fiera Internazionale del Turismo di Madrid (FITUR). Lo spagnolo della penisola “è un cliente che desidera conoscere le isole, oltre l’alloggio, e che ama godersi la gastronomia delle Canarie”, ha sottolineato Yaiza  Castilla, consigliera del Turismo del Governo delle Canarie. È anche un turismo fedele dove 7 su 10 ritorna e oltre il 60% approda alle Isole Canarie almeno una volta all’anno. Infatti, prima dell’arrivo della pandemia, nel 2019 c’erano 1,9 milioni di turisti che hanno fatturato 1,4 milioni di euro.

Le Isole Canarie tornano come ogni anno alla Fiera Internazionale del Turismo di Madrid (FITUR), anche se questa volta la sua 41esima edizione si terrà a maggio dal 19 al 23 (normalmente avviene nel mese di gennaio) e con le emergenze causate dalla crisi economica derivata dalla pandemia Covid-19. Le isole cercano a Madrid di conquistare la fiducia del mercato peninsulare per sollevare la partenza del settore nella stagione estiva. Nel 2020, nel pieno della crisi globale, le Isole Canarie avevano ricevuto 326.086 turisti nazionali durante il periodo estivo. 

Questa edizione di FITUR acquista un’importanza particolare per lo scenario che circonda il settore, duramente punito dalla pandemia e speranzoso con l’avanzamento del processo vaccinale e con anche l’arrivo di strumenti globali che consentono viaggi sicuri e garanzie per i turisti. La Fiera Internazionale del Turismo arriva in un momento in cui il turismo riprende dopo aver sopportato l’anno peggiore della sua storia. “FITUR simboleggia l’inizio del percorso verso la ripresa dell’attività turistica”, ha affermato Yaiza Castilla.

La fiera avrà una capienza ridotta al 50% e un format diverso, metà in presenza e metà online, occupando solo il 70% dello spazio che aveva nelle precedenti edizioni. Nello ‘stand’ delle Isole, con 1.427 mq, saranno presenti 172 aziende e più di 300 professionisti.

Visita il nostro Magazine

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui